Montreal: Flag celebra le attività all’aperto all’Eureka Festival

MONTREAL – Il Festival Eurêka, che celebra la scienza e la tecnologia, si svolge questo fine settimana al Parc Jean-Drapeau di Montreal. I giovani sono invitati a partecipare a una serie di attività all’aperto gratuite all’insegna del motto: “L’acqua in tutte le sue forme”.

Per il 15° anno del festival, le persone possono ricominciare a partecipare alle attività dal vivo dopo che l’evento è stato cancellato nel 2020 e introdotto virtualmente nel 2021.

Il tema dell’acqua mira a incoraggiare i frequentatori del festival a pensare a modi per conservare questa risorsa naturale e scoprire tecnologie innovative legate al campo dell’acqua.

Marianne Grolicks, l’organizzatore del festival, sottolinea che questa non è una fiera della scienza. Le varie bancarelle propongono attività “altamente interattive”, di durata abbastanza breve per permettere ai ragazzi di provare diverse cose.

“Eureka consente di vivere la scienza in un’atmosfera festosa e di dimostrare che la scienza è divertente. Speriamo di accendere molte scintille […] E assicurati che quei giovani che vengono e notano, testano e mettono le mani sulla scienza, scelgano carriere nella scienza o nella tecnologia del futuro”, afferma Groulx.

L’evento di questo fine settimana si compone di spettacoli e spettacoli scientifici e varie attività ludiche che si svolgono ai piedi della biosfera e anche al chiuso.

I bambini in età scolare sono i clienti target del festival, ma Marianne Groulkes spera di attirare anche gli adolescenti.

“Fino all’età di circa dodici anni i giovani sono molto curiosi di tutto ciò che riguarda la scienza e la tecnologia. C’è una grande curiosità di imparare, di capire, di vedere e di essere messi alla prova. Questa curiosità cade nell’adolescente ed è qualcosa vogliamo lavorare con gli adolescenti”, spiega la signora Groulkes.

READ  "La scienza e l'esperienza della corsa sono un risultato eccezionale di Wout van Aert"

Tuttavia, ritiene che la pandemia abbia svolto un ruolo positivo nell’interesse del pubblico in generale per la scienza. “Ci siamo resi conto tutti molto rapidamente che senza la scienza non saremmo stati in grado di andare molto lontano. Ciò a cui abbiamo appena assistito ha suscitato l’interesse dei cittadini in generale”, sottolinea la Groulkes.

Nota che si sta facendo uno sforzo anche per attirare le ragazze perché poche di loro scelgono di intraprendere una carriera scientifica. “Stiamo lavorando duramente con diversi partner per far interessare le ragazze alla scienza e alla tecnologia”, afferma l’organizzatore.

Programmazione

Ile Saint Helens si interseca con diverse aree tematiche, come tecnologia, energia, biologia o natura. Così le famiglie possono partecipare ai “piccoli villaggi tematici” che più le interessano. La signora Groulx prevede di accogliere almeno 50.000 visitatori quest’anno.

Il favorito del festival, l’entomologo Bill Pistol, il team di neuroni atomici e il chimico Yannick Bergeron, presenteranno la loro abilità scientifica.

Simon Dubois, il primo Quebec a completare una gara intorno al mondo, condividerà la sua esperienza con il pubblico. Inoltre, la Bishop University presenterà un drone idrovolante che mapperà i laghi e aiuterà a prevenire l’inquinamento dei corsi d’acqua.

I partecipanti avranno anche l’opportunità di generare energia idroelettrica, pilotare un avatar per i surfisti attraverso una scuola di squali usando l’intelligenza artificiale o esplorare il patrimonio culturale sepolto nelle profondità del fiume. San Lorenzo.

Inoltre, un oggetto virtuale fa ora parte del festival ed è disponibile tutto l’anno sul sito web mhstivaleureka. Sotto forma di gioco, scopriamo che l’isola ha aree tematiche come il festival e i giovani possono esplorarla accumulando punti partecipando a quiz.

READ  Quali sono i cinque tipi di memoria?

Sabato sera, alle 20, il portavoce del festival, che è anche l’ospite del programma Génial in onda su Télé-Québec, Stéphane Bellavance, presenterà una versione unica del concorso Génial con il suo amico scientifico, Martin Carly.

L’Eureka Festival si svolge fino a domenica sera. Le attività si svolgeranno anche in caso di pioggia. I partecipanti al festival sono invitati a raggiungere il Parc Jean-Drapeau in metropolitana, dove il ponte Jacques-Cartier sarà chiuso al traffico veicolare presso la Gran Défi Pierre Lavoie.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.