L’intelligence russa chiede l’arresto di due ministri ucraini

I servizi segreti russi (FSB, ex KGB) hanno chiesto l’arresto di due ministri ucraini, ha detto martedì un tribunale di Mosca all’AFP, accusati, secondo i media russi, di violare il territorio russo.

Il tribunale Lefortovo di Mosca ha affermato che “gli investigatori dell’FSB hanno chiesto… di ordinare in contumacia l’arresto del ministro per la reintegrazione delle terre non sotto il controllo dell’Ucraina, Irina Vereshuk, e del viceministro degli affari esteri”.

  • Ascolta online l’intervista a Paul Robitaille su The Philippe-Vincent Foisy Show QUB Radio :

Questa richiesta di arresto in contumacia ha soprattutto una dimensione simbolica.

Il tribunale non ha specificato il motivo addotto dai servizi di sicurezza russi, ma secondo l’agenzia di stampa statale Tass i due ministri sono accusati di aver violato l’integrità territoriale della Russia.

Mosca ha annesso la Crimea ucraina nel 2014, poi ha rivendicato nel settembre 2022 l’annessione di altre quattro regioni dell’Ucraina che non controlla completamente.

I funzionari ucraini, nonostante i combattimenti, si sono spostati attraverso l’Ucraina, comprese le quattro regioni rivendicate da Mosca, dalla fine di settembre.

La signora Verchuk, ad esempio, ha recentemente visitato Kherson, la capitale dell’omonima regione meridionale che le forze ucraine hanno sequestrato a novembre, causando una nuova battuta d’arresto per la Russia.

La signora Djaparova è una tartara di Crimea, e come tale, come numero due della diplomazia ucraina, sta promuovendo la fine dell’occupazione russa della penisola ucraina.

La comunità internazionale ha respinto in modo schiacciante le affermazioni della Russia, condannando il suo attacco all’Ucraina, e persino gli alleati di Mosca chiedono il rispetto dell’integrità territoriale dell’Ucraina.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.