L'esercito americano conferma un nuovo attacco contro gli Houthi nello Yemen

L'esercito americano conferma un nuovo attacco contro gli Houthi nello Yemen

Oggi, sabato, i media affiliati ai ribelli yemeniti Houthi hanno riferito di nuovi attacchi nello Yemen, il giorno dopo il bombardamento americano e britannico dei siti di questo movimento, accusato di minacciare il traffico marittimo internazionale nel Mar Rosso.

• Leggi anche: “Aggressione palese”: la Russia denuncia gli attacchi americani e britannici nello Yemen

• Leggi anche: Colpendo gli Houthi, Biden mostra i muscoli senza rischiare troppo

• Leggi anche: Scioperi nello Yemen: il Canada ha contribuito alla pianificazione

Washington ha annunciato venerdì sera di aver effettuato un attacco contro i ribelli yemeniti Houthi, il giorno dopo un bombardamento americano e britannico sui siti di questo movimento accusato di minacciare il traffico marittimo internazionale nel Mar Rosso.

Il Comando Centrale degli Stati Uniti (CENTCOM) ha dichiarato in una dichiarazione che “le forze statunitensi hanno effettuato un attacco contro un sito radar nello Yemen” intorno alle 3:45 ora locale di sabato (19:45 ET).

Il canale Al-Masirah degli Houthi aveva precedentemente riportato raid americani su almeno un sito nella capitale, Sana'a.

Nel contesto della guerra tra Israele e Hamas, nelle ultime settimane la tensione nel Mar Rosso è aumentata con gli attacchi degli Houthi contro il traffico marittimo in solidarietà con la Striscia di Gaza.

READ  Guerre e polarizzazione politica La democrazia sta soffrendo in tutto il mondo

Venerdì scorso, gli attacchi statunitensi e britannici hanno preso di mira siti militari controllati dagli Houthi, che controllano vaste aree dello Yemen, compresa la capitale Sanaa, rinnovando i timori che la guerra a Gaza si estendesse alla regione a causa dell’attacco senza precedenti effettuato dall’esercito. Movimento islamico palestinese. . Movimento di Hamas in territorio israeliano il 7 ottobre.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden aveva minacciato gli Houthi di ulteriori attacchi sulle postazioni ribelli se questi non avessero smesso di sparare nel Mar Rosso.

Ma dopo gli attacchi britannici e statunitensi di venerdì, gli Houthi hanno lanciato “almeno un missile” che non ha colpito nessuna nave, hanno notato le forze armate statunitensi prima degli attacchi di sabato mattina.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *