Legno rosso avvolto in alluminio per proteggerlo dal fuoco

I soccorritori hanno avvolto coperte ignifughe da alberi di sequoia giganti, gli alberi più alti del mondo, giovedì per proteggerli dagli incendi che devastano la California cronicamente colpita dalla siccità.

• Leggi anche: COP26: Un appello per accelerare l’adattamento agli effetti del cambiamento climatico

• Leggi anche: Incendi: i soldati lasciano la Columbia Britannica

• Leggi anche: La famigerata morte di un albero di oltre 400 anni

I vigili del fuoco hanno visitato un boschetto di sequoie, tra cui il “General Sherman”, di 83 metri, considerato l’albero più grande del mondo, e hanno intonacato la base dei tronchi con un foglio di alluminio nel caso in cui questi antichi alberi fossero minacciati dal fuoco.

Un totale di 2.000 vigili del fuoco sono stati mobilitati nell’area del Sequoia National Park, nella California centrale, per pulire la spazzola e le attrezzature preposizionate lì.

“Stanno adottando misure straordinarie per proteggere questi alberi”, ha affermato il quotidiano Mercury News, citando uno dei funzionari del parco, Christy Brigham. “Vogliamo davvero fare tutto il possibile per proteggere questi alberi da 2.000 a 3.000 anni”, afferma.

Migliaia di chilometri quadrati di foresta sono già stati bruciati quest’anno in California. Il numero e l’intensità degli incendi sono aumentati negli ultimi anni negli Stati Uniti occidentali, con un marcato allungamento della stagione degli incendi.

Secondo gli esperti, questo fenomeno è particolarmente associato al riscaldamento globale: un aumento della temperatura, un aumento delle ondate di calore e una diminuzione delle precipitazioni in luoghi formano una combinazione incendiaria ideale.

Due incendi sono scoppiati giovedì vicino alla “Foresta Gigante” di Sequoia Park, che ospita cinque dei più grandi alberi conosciuti al mondo, tra cui “General Sherman”, e di solito attira decine di migliaia di turisti.

READ  Biden dice che vuole una "dura concorrenza" con la Cina, ma senza lottare

Gli incendi di bassa intensità generalmente non sono sufficienti a danneggiare le sequoie giganti, che si adattano a questi disastri con la loro corteccia molto spessa e i rami alti, fuori dalla portata delle fiamme.

Al contrario, questi alberi hanno bisogno di fuochi per riprodursi: il calore delle fiamme fa esplodere i coni come popcorn, rilasciando centinaia di semi.

Ma questi giganti, che crescono solo ai piedi della Sierra Nevada californiana, non si sono adattati agli incendi più intensi che hanno avuto la tendenza a scoppiare negli ultimi anni a causa dei cambiamenti climatici.

“Dal punto di vista climatico, siamo in acque inesplorate”, ha affermato il Los Angeles Times, lo specialista del fuoco della Merced dell’Università della California, Crystal Colden.

Lo scorso maggio, gli esperti sono rimasti sorpresi nello scoprire una sequoia gigante che bruciava lentamente, come i ceppi di un camino, dopo aver preso fuoco in un enorme incendio che aveva devastato l’area nove mesi prima.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *