L’amicizia tra Trump e Netanyahu è finita

Donald Trump non è più amico dell’ex primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, che accusa di mancanza di lealtà congratulandosi con Joe Biden per la vittoria elettorale dello scorso anno: “Lasciatelo scopare!”.

• Leggi anche: Joe Biden dà il benvenuto al primo ministro israeliano

• Leggi anche: Biden racconta a Netanyahu la sua “preoccupazione”, invita Abbas a smettere di lanciare razzi

Questo è ciò che l’ex presidente degli Stati Uniti ha detto al giornalista israeliano Barak Ravid che stava intervistando per un libro sulle relazioni tra Stati Uniti e Israele durante gli anni di Trump, ha riferito il giornalista sul sito di notizie Axios venerdì.

“Donald Trump e Benjamin Netanyahu sono stati alleati politici molto stretti durante i loro quattro anni insieme al potere, almeno in pubblico”, ha scritto Barak Ravit. “Finisco”.

Il giornalista specifica di aver incontrato due volte Donald Trump nel suo libro “Trump’s Peace: Abrahamic Agreements and Comprehensive Reform for the Middle East”. Entrambe le volte, l’ex presidente degli Stati Uniti, che non ha mai ammesso la sconfitta elettorale, ha criticato duramente il signor Netanyahu, ora leader dell’opposizione israeliana.

“Ho amato Bibi. Lo amo ancora. Ma amo anche la lealtà. Bibi è stata la prima persona a congratularsi con Biden. “Non solo si è congratulato con lei, ha fatto un video di lei”, ha detto Trump ad aprile. ” È stato uno dei primi. Non gli ho parlato da allora. Lascialo andare e fottiti”.

Donald Trump sentiva di aver fatto più per Israele e Netanyahu di qualsiasi altro presidente americano. Ha fatto riferimento al ritiro degli Stati Uniti dall’accordo sul programma nucleare iraniano del 2015, che le principali potenze stanno cercando di rilanciare a Vienna, al trasferimento dell’ambasciata statunitense a Gerusalemme, al mantenimento delle forze statunitensi nella regione e al riconoscimento statunitense della sovranità di Israele. sulle alture del Golan.

READ  Legno rosso avvolto in alluminio per proteggerlo dal fuoco

Il giornalista israeliano ha parlato di nuovo con l’ex presidente degli Stati Uniti a luglio, quando il primo ministro israeliano è stato estromesso dopo 12 anni al potere. “Lo adoro, ma esiste da molto tempo”, ha detto Trump.

Il signor Netanyahu ha risposto in una dichiarazione ad Axios. “Apprezzo molto l’importante contributo del presidente Trump a Israele e alla sua sicurezza”, ha affermato l’ex primo ministro. “Capisco anche l’importanza della forte alleanza tra Israele e gli Stati Uniti, e quindi era importante per me congratularmi con il presidente eletto”.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.