La TV di Stato ha detto che l’Etiopia rilascerà un certo numero di politici

Pubblicato in: Modificati :

Tra questi, personalità di spicco dell’opposizione e del Fronte di Liberazione del Tigray, sono in guerra da più di un anno con l’esercito etiope. L’annuncio arriva dopo un appello alla “riconciliazione nazionale”, lanciato in precedenza in giornata dal premier Abiy Ahmed, in occasione della celebrazione del glorioso Natale degli ortodossi.

Sembra un gesto di pacificazione da parte del governo etiope, già accolto con favore dal segretario generale dell’Onu.

Iskandar Nega, un ex giornalista diventato figura dell’opposizione, è già libero, secondo il suo partito. La tv nazionale ha anche annunciato l’amnistia del magnate della stampa accanto a Mohammed E Bekele Gerba, uno dei leader politici oromo condannato per terrorismo l’anno scorso, dopo la protesta seguita all’assassinio del popolare cantante oromo.

Anche il Fronte di Liberazione del Tigray, acerrimo nemico dell’esercito etiope dal novembre 2020, al quale si è mobilitato l’Esercito di Liberazione Oromo, sta beneficiando dell’indulgenza del governo etiope, con l’annuncio del rilascio di alcuni suoi leader, tra cui il fondatore del movimento. un movimento glorie di sopravvivere E l’ex presidente del Tigray Abay Weldu.

È vero che il conflitto, che ha causato migliaia di vittime in quattordici mesi, ha avuto una svolta poche settimane fa: il Fronte di liberazione del popolo del Tigray, dopo aver minacciato la capitale, Dovette ritirare le sue truppe nel Tigray. Il governo ora sta pronunciando in un comunicato stampa che “ La chiave per una pace duratura è il dialogo ».

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *