La star dei reporter della CNN si rifiuta di indossare il velo per intervistare il presidente iraniano; Intervista annullata

La giornalista vedette della CNN Christiane Amanpour an affermate jeudi avoir refusé de porter un voile pour une entrevue la veille a New York del presidente iraniano Ebrahim Raïssi, ce qui a provoqué selon elle l’annulation du protest-à-face en plein mouvement in the nazione.

• Leggi anche: Tre morti durante le proteste per la morte del prigioniero

Secondo i tweet del capo dell’antenna internazionale della Cnn, il consigliere del presidente iraniano è venuto a trovarla “40 minuti dopo l’orario in cui doveva iniziare l’intervista”, per dirle che Ibrahim Raisi le “suggerì” di portare il velo “perché questi sono i mesi sacri di Muharram e Safar.” .

“Ho gentilmente rifiutato. Siamo a New York, dove non esiste alcuna legge o tradizione sull’uso del velo. Ho notato che nessun precedente presidente iraniano lo aveva chiesto quando l’ho intervistato al di fuori dell’Iran.

Secondo questo numero internazionale della CNN, il consulente gli ha spiegato che in queste circostanze l’intervista, che doveva svolgersi a margine delle riunioni dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite, non avrà luogo.

“Così ci siamo arresi. L’intervista non ha avuto luogo. Con le proteste in corso in Iran e l’uccisione di persone, era importante parlare con il presidente Raisi”, ha concluso Christiane Amanpour, che ha postato una sua foto davanti a un vuoto sedia.

Le proteste, in cui almeno 17 persone sono state uccise secondo i resoconti dei media statali, sono scoppiate in Iran da quando le autorità hanno annunciato la morte del 22enne Mahsa Amini il 16 settembre. La vice polizia, responsabile dell’applicazione del rigido codice di abbigliamento della Repubblica islamica, era stata arrestata con l’accusa di “abbigliamento improprio”.

READ  Confine dell'amicizia cinese

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.