La prima sconfitta della Svezia

Adam Judd ha messo a segno un’eccellente prestazione regalando agli Stati Uniti una vittoria per 3-2 ai tempi supplementari, che ha regalato alla Svezia la prima sconfitta al campionato mondiale di hockey sabato a Tampere.

L’attaccante dell’Ottawa Senator si è impegnato in tutti e tre i gol per il suo paese e ha suggellato la vittoria accettando la resa extra 2 contro 1 di TJ Tynan.

Judit ha pareggiato 1-1 anche nel primo periodo, prima di entrare in collusione con il successo di Nate Schmidt alla fine del secondo tempo.

La Svezia, finora imbattuta nel turno preliminare, è rimasta seconda nel Gruppo B dietro alla Finlandia. Hanno risposto agli americani con le reti di Rasmus Dahlin e Karl Grundström.

I finlandesi, i favoriti locali, hanno giocato la loro sesta partita lo stesso giorno e hanno battuto gli austriaci 3-0.

Valtteri Vilpola, Mikael Granlund e Tony Ragala hanno colpito la palla, mentre il portiere Jose Olkenora ha parato tutti i 19 tiri che ha affrontato. Contro David Madener si è comportato bene davanti alla porta austriaca con 36 parate.

La Finlandia ha 16 punti, quattro in più della Svezia. Quest’ultimo, però, ha un gioco in mano.

La vittoria attende il Canada

Ad Helsinki, la Danimarca ha battuto facilmente la Francia 3-0 grazie a 19 palloni del portiere Sebastian Dehm.

Quarti nel Gruppo A, i danesi saranno i prossimi sfidanti del Canada lunedì.

Peter Regin e Joachim Blichfield hanno ingannato il vigile Henri-Corentin Buysse, che ha affrontato 29 round. Julian Jacobsen ha finito di segnare a porta vuota.

Nelle altre partite di sabato, la Repubblica Ceca ha battuto 4-1 la Norvegia e gli slovacchi hanno battuto gli italiani 3-1.

READ  Messi è nel gruppo Lusk, Mbappe

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.