La guerra in Ucraina | Quanti ucraini in Canada sono pronti ad accoglierli?

(Ottawa) La crisi umanitaria in Ucraina dovrebbe essere così grande che né i partiti di opposizione né il Congresso ucraino-canadese hanno fissato un obiettivo per accogliere questi rifugiati in Canada. Il governo non ha ancora deciso nulla.

Inserito ieri alle 19:20.

Milena Creta

Milena Creta
Giornalismo

“Non conosciamo ancora l’entità della crisi umanitaria”, ha detto lunedì in un’intervista Orest Zakidalsky, un consigliere politico senior del Congresso canadese-ucraino. L’organizzazione sta lavorando con il governo federale per preparare uno speciale programma di sponsorizzazione per il ricongiungimento familiare che il ministro dell’Immigrazione Sean Fraser ha annunciato giovedì.

“Siamo alle 12E il Il giorno della guerra, 1,5 milioni di persone sono fuggite”.

Nel 2015, il governo di Justin Trudeau ha dichiarato di essere pronto ad accogliere 25.000 rifugiati siriani. L’obiettivo è stato successivamente modificato al rialzo e alla fine sono arrivati ​​nel paese circa 40.000 siriani.

I liberali hanno anche alzato l’obiettivo di accogliere i rifugiati afgani da 20.000 a 40.000 mentre cercavano di convincere i canadesi a essere rieletti sei mesi fa. Kabul, la capitale del Paese, è caduta in mano ai talebani il 15 agosto, due giorni dopo l’inizio della campagna elettorale.

“Il Canada è pronto ad accogliere gli ucraini in fuga dalla guerra di Vladimir Putin e non c’è limite al numero di domande che saremo disposti ad accettare”, ha detto la scorsa settimana il ministro dell’Immigrazione Sean Fraser. L’ultima volta, quando sono stati annunciati due nuovi programmi per permettere alle persone in fuga da questa guerra di venire qui.

Il governo vuole approvare il maggior numero possibile di richieste di permessi di viaggio di emergenza che consentiranno agli ucraini di rimanere in Canada per due anni. Tuttavia, secondo l’ufficio del segretario Fraser, il programma speciale di sponsorizzazione per il ricongiungimento familiare sarà terminato. Ma in generale, non c’è limite ai rifugiati ucraini.

READ  Software israeliano | Giornalisti e dissidenti spiati: il caso Pegasus suscita indignazione

L’incertezza che circonda la guerra rende difficile sapere quanti ucraini vorranno approfittare di questi nuovi modi per immigrare in Canada, in particolare la via del visto temporaneo.

“Sarei davvero sorpreso se venissero in migliaia perché siamo ancora lontani e la situazione è molto incerta, quindi ho l’impressione che ci siano persone che potrebbero voler stare vicino alla propria casa o dai loro coniugi che sono rimasti lì, “, ha affermato Stephanie Valois, presidente della Quebec Immigration Lawyers Association.

Dice di aver ricevuto finora poche chiamate dagli ucraini.

Nessuno dei partiti di opposizione ha chiesto al governo di fissare un obiettivo. “Non credo sia possibile fissare un obiettivo quando non sappiamo quante persone fuggiranno dall’Ucraina”, ha affermato il rappresentante conservatore James Bezan, che è lui stesso ucraino. Tuttavia, ha notato che senza un obiettivo sarebbe difficile pianificare che gli ucraini vengano in Canada.

La situazione è troppo urgente perché il governo si concentri sulla fissazione di un obiettivo, secondo il membro del blocco del Quebec Alexis Brunel Ducep, portavoce del suo partito per l’immigrazione. “Ora non è il momento di perdere tempo a trovare un obiettivo perché perderemo manodopera a scapito di quel potenziale obiettivo”, ha detto. Non esiste una misura comune con quanto sperimentato in precedenza perché se osserviamo da vicino i numeri, questo sarà il più grande afflusso di rifugiati in Europa dalla seconda guerra mondiale. »

Il blocco del Quebecoa chiede al governo di istituire un “ponte aereo”, cioè di affittare aerei per poter trasportare velocemente gli ucraini che hanno ottenuto un visto temporaneo.

READ  Bouteflika sepolto con meno onore dei suoi predecessori

Anche il leader del Nuovo Partito Democratico (NDP) non ha voluto tirare fuori un personaggio. “È difficile avere un obiettivo in questo momento perché la crisi è in corso e non conosciamo ancora l’impatto completo di ciò che sta accadendo”, ha spiegato Jagmeet Singh. Ma ora dobbiamo fare tutto il possibile per creare un sistema facile, semplice ed efficace per gli ucraini che vogliono lasciare il Paese. »

Singh ha scritto lunedì al primo ministro Justin Trudeau chiedendogli di sviluppare rapidamente un piano per accogliere i rifugiati ucraini in collaborazione con province, territori e città. L’NDP vuole anche che il governo canadese aiuti le minoranze etniche e i membri della comunità LGBTQ2s+ che subiscono discriminazioni mentre cercano di fuggire dall’Ucraina.

Il Canada ha già una grande diaspora ucraina di 1,3 milioni di persone.

Non c’è limite in Quebec

Non c’è limite al numero di rifugiati ucraini che il Quebec si prepara a ricevere secondo i suoi mezzi, ha detto lunedì a Montreal il ministro dell’Immigrazione, della Francia e dell’Integrazione, Jean Boulet. Stava attraversando la città facendo pubblicità per circa 5 milioni a 14 organizzazioni comunitarie che lavoravano per accogliere, integrare e selezionare i nuovi arrivati.

Il ministro ha detto di non sapere ancora quanti rifugiati ucraini in Quebec saranno chiamati ad accogliere o quando inizieranno ad arrivare, queste domande sono di competenza di Ottawa. Nonostante la sua telefonata con il suo omologo federale, Sean Fraser, il signor Boulet ha chiarito che era ancora troppo presto per conoscere la risposta a queste domande.

“Non abbiamo una stima. Ne ho parlato con il signor Fraser. Non abbiamo limiti.” […] Rispetteremo la nostra capacità di accoglienza, ma al momento, quando ero nelle organizzazioni, anche a Montreal la scorsa settimana, sono pronte. “Li stiamo aspettando”, ha detto.

READ  Messico: una colonia di leoni marini in rivolta contro l'estinzione

La mobilitazione è in corso per prepararsi a questo ricevimento. Il ministro ha spiegato che circa 95 organizzazioni sono in allerta e che il reclutamento di persone che parlano ucraino e russo sta andando bene.

Stampa canadese

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.