La Germania fornirà più di 1 miliardo di euro in aiuti militari all’Ucraina

La Germania fornirà più di 1 miliardo di euro in aiuti militari all’Ucraina

Il governo tedesco ha annunciato venerdì di voler rilasciare più di un miliardo di euro in aiuti militari all’Ucraina, ma senza specificare lo scopo per cui verranno utilizzati i soldi, mentre Kiev si lamenta di non aver ricevuto armi pesanti da Berlino.

• Leggi anche: Ucraina: 10 morti e 35 feriti nel bombardamento russo di Kharkiv

• Leggi anche: [EN DIRECT] Il 51° giorno di guerra in Ucraina: ecco gli ultimi sviluppi

Questi fondi sono previsti nel bilancio suppletivo di quest’anno.

In totale, tutti i paesi messi insieme, Berlino ha deciso di aumentare la sua assistenza internazionale nel settore della difesa “a due miliardi di euro” nel quadro di questo bilancio collettivo, “e la maggior parte di essa è prevista sotto forma di aiuti militari all’Ucraina, un Lo ha detto il portavoce del governo all’Afp.

Il ministro delle finanze Christian Lindner ha confermato su Twitter che questa busta di 2 miliardi di euro “andrà principalmente all’Ucraina”, che garantisce a Kiev oltre 1 miliardo di euro.

L’Ucraina dovrebbe utilizzare il denaro principalmente per finanziare l’acquisto di equipaggiamento militare.

In questo modo, il governo tedesco cerca di rispondere alle crescenti critiche delle autorità ucraine, ma anche di alcuni dei suoi partner dell’UE come la Polonia o gli Stati baltici, per l’apparente mancanza di sostegno alle armi a Kiev. Riguardo a Mosca.

E così il capo di stato tedesco, Frank-Walter Steinmeier, è stato oggetto di disprezzo diplomatico questa settimana quando ha visto una proposta per visitare Kiev, che aveva avanzato, ma è stata respinta dalle autorità ucraine.

Quest’ultimo accusa l’ex presidente e ministro degli esteri tedesco, che oggi assume soprattutto il ruolo onorario, di portare avanti da anni una politica filorussa. Chiedono invece l’arrivo del cancelliere Olaf Scholz con la promessa di una rapida consegna di armi pesanti a fronte di un’incombente offensiva russa nell’est del Paese.

READ  Gnomi da giardino usati come tattica dai ladri?

Ma il cancelliere socialdemocratico è riluttante a consentire tali spedizioni, come i carri armati presi dalle scorte dell’esercito tedesco, per paura di entrare in un pericoloso vortice militare con la Russia.

Quindi deve affrontare l’inizio di una crisi all’interno della sua coalizione di governo, che riunisce anche ambientalisti e liberali. Queste ultime due mosse sono sempre più favorevoli alla consegna di armi pesanti e Olaf Schultz viene pubblicamente rimproverato per la sua mancanza di leadership.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *