La Death Valley si prepara a battere il record martedì

Una pericolosa ondata di caldo di fine estate si è sviluppata negli Stati Uniti occidentali la scorsa settimana, provocando temperature tipicamente più elevate a luglio rispetto all’inizio di settembre. In questa regione, spesso considerata il punto più caldo del pianeta, sono stati registrati valori prossimi a 15 gradi sopra la norma.

La formazione di questa cupola termale è associata alla presenza di importanti costoni che si insediano in questi settori dell’ovest del continente. Questo ha guadagnato slancio dalla metà della scorsa settimana.


buono a sapersi Una cupola termica si forma quando una zona di pressione intrappola una massa di aria calda in determinate aree per diversi giorni.



Registrati per il mese di settembre

Nella Death Valley, in California, che ha già stabilito il record per l’aria più calda mai registrata sulla Terra, le temperature hanno raggiunto i 51,3 gradi Celsius il 1 settembre.

L’ultima volta che la California ha sperimentato temperature estreme è stata nel settembre 1950 alla Mecca, dove ha registrato una lettura di 52,2 gradi Celsius. Non esclude la possibilità di un record mondiale di temperatura per settembre, poiché martedì 6 settembre il mercurio potrebbe raggiungere i 51,6 gradi Celsius. Anomalie superiori a 10°C per settore sono previste in California entro la prossima settimana.


sfondo atmosferico


Una vasta cupola sul Nord America

Alcune delle temperature più calde si vedono dalla cupola, che si è diffusa nelle praterie canadesi, nel deserto sudoccidentale e nel mezzo della California Valley.

Sacramento

Vedi anche: Gli operatori umanitari si preparano ad aiutare le vittime delle inondazioni in Pakistan

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.