La coalizione guidata da Londra inizia le esercitazioni baltiche

Venerdì una coalizione guidata dal Regno Unito ha lanciato esercitazioni navali a Copenaghen nel Mar Baltico, con l’obiettivo di dimostrare l’unità occidentale contro la Russia.

• Leggi anche: diretto | Nono giorno di scontri in Ucraina

• Leggi anche: I mercati azionari globali crollano tra i rischi economici di una guerra in Ucraina

• Leggi anche: “Vogliamo l’Ucraina nell’Unione Europea il prima possibile”

Prima dell’invasione dell’Ucraina, la Joint Expeditionary Force (JEF) ha annunciato questo esercizio per “dimostrare la libertà di movimento” per le dieci nazioni dell’Europa settentrionale che la compongono.

“Siamo preoccupati che una nuova Guerra Fredda e una nuova cortina di ferro cadranno sull’Europa”, ha detto il segretario alla Difesa britannico Ben Wallace a bordo della fregata danese Nils Joel.

Accompagnato dalla Svezia, sposterà 200 soldati danesi in Estonia, come parte degli sforzi della NATO per rafforzare il suo fianco orientale contro la Russia.

Wallace ha affermato che l’operazione, i cui altri dettagli non sono stati divulgati, invia un messaggio al presidente russo Vladimir Putin che “siamo tutti insieme, indipendentemente dal fatto che siamo membri della NATO o meno, insieme ai nostri valori condivisi”.

Creato nel 2012, JEF ha otto membri della NATO (Regno Unito, Danimarca, Paesi Bassi, Norvegia, Estonia, Islanda, Lettonia e Lituania), oltre a Svezia e Finlandia, che non sono membri dell’alleanza occidentale.

Incentrato sulla protezione dell’Artico, del Nord Atlantico e del Mar Baltico.

READ  Guerra in Ucraina: la Russia è abbandonata più che mai

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.