La Cina inizia le esercitazioni militari nello Stretto di Taiwan

La Cina inizia le esercitazioni militari nello Stretto di Taiwan

La Cina ha lanciato sabato un’esercitazione militare di tre giorni nello Stretto di Taiwan, in un “serio avvertimento” alle “forze separatiste” sull’isola, ha avvertito l’esercito cinese.

• Leggi anche: La Cina schiera navi da guerra vicino a Taiwan dopo l’incontro tra Tsai e McCarthy

Il portavoce militare Shi Yi ha dichiarato in una dichiarazione che le esercitazioni “servono come un solenne monito contro la collusione tra le forze separatiste che cercano l'”indipendenza di Taiwan” e le forze esterne, così come le loro attività provocatorie”.

E la Cina vede con sgomento il riavvicinamento in atto negli ultimi anni tra le autorità taiwanesi e gli Stati Uniti, che nonostante l’assenza di relazioni ufficiali hanno fornito all’isola appoggio militare contro Pechino per diversi decenni.

La Cina conta Taiwan, con una popolazione di 23 milioni, come una delle sue province, che non è ancora riuscita a riunificarla con il resto del suo territorio dalla fine della guerra civile cinese nel 1949.

Il governo cinese aveva promesso “misure ferme ed energiche”, dopo l’incontro di mercoledì tra Tsai Ing-wen e il presidente della Camera dei rappresentanti Usa Kevin McCarthy.

Gli Stati Uniti hanno riconosciuto la Repubblica popolare cinese nel 1979 e in teoria non dovrebbero avere alcun contatto formale con la Repubblica cinese (Taiwan), in base al “principio di una Cina” sostenuto da Pechino.

Da giovedì Pechino ha aumentato la sua pressione militare su Taiwan inviando navi da guerra e aerei nello stretto.

Sabato, l’esercito cinese ha annunciato un’esercitazione di tre giorni di “preparazione al combattimento”, oltre a “pattuglie di polizia” nello Stretto di Taiwan.

La posizione esatta di queste manovre non è stata determinata.

READ  Gli ucraini appassiscono il "Ponte Putin"

La parte più stretta dello stretto tra la costa cinese e Taiwan è larga circa 130 chilometri.

Turisti e mare in tempesta

Da diversi giorni la Cina ha rafforzato la presenza della guardia costiera nello stretto per pattugliamenti straordinari.

Sabato mattina a Pingtan, il punto più vicino a Taiwan nel sud-est della Cina, i turisti osservavano le acque agitate del mare, ma non c’era alcuna attività militare degna di nota.

I giornalisti dell’AFP sulla scena venerdì hanno visto una nave militare e almeno due elicotteri militari passare attraverso lo stretto di Taiwan.

Tuttavia, non era chiaro se queste mosse rappresentassero un aumento del consueto numero di pattuglie cinesi nell’area.

Ad agosto, Pechino ha lanciato esercitazioni militari senza precedenti intorno a Taiwan quando la democratica Nancy Pelosi, predecessore di McCarthy in tournée, ha visitato l’isola.

La risposta a questo punto all’incontro con il numero tre americano non ha nulla rispetto all’estate 2022. Ma mette in allerta Taipei.

Il ministero della Difesa di Taiwan ha dichiarato sabato, durante il suo aggiornamento quotidiano all’inizio della giornata, di aver avvistato 13 aerei e tre navi da guerra cinesi intorno all’isola.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *