Jane Psaki, doppiata da Joe Biden

Il nuovo oratore annuncia un cambio di tono per la Casa Bianca


Louise LeducLouise Leduc
Giornalismo

La voce del nuovo presidente sarà lei. La portavoce della Casa Bianca Jane Psaki avrà il compito di rispondere alle domande dei giornalisti durante i briefing con la stampa e la consegna di messaggi presidenziali, in particolare i ruoli dormienti nell’era di Donald Trump.

Native du Connecticut, M.sono Psaki fa parte del team Joe Biden di sette esperti di comunicazione, una brigata di sole donne.

A 42 anni, la sua esperienza è innegabile. Nel 2004 ha prestato servizio nella campagna presidenziale di John Kerry. Nel 2008 e nel 2012 da Barack Obama. È stata anche portavoce del Dipartimento di Stato e direttore delle comunicazioni durante l’era Obama.

Mentre i repubblicani erano al potere, si è reincarnata come commentatrice politica e ha ascoltato le sue analisi su più canali.

Ora che i Democratici sono tornati al potere, Mr.sono Saki ritorna al suo vecchio amore.

Descritto in Il New York Times Come una donna “meravigliosa e meravigliosa”, è sul sedile di espulsione?

Come spiega Raphael Jacob, ricercatore presso la cattedra Raul Dandorand dell’Università del Quebec a Montreal (UQAM), c’è sempre stata una certa rotazione nella posizione e il portavoce del presidente ha prestato servizio alla base. Molto impegnativo.

Ma sotto Donald Trump, che aveva quattro portavoce, “quel lavoro era totalmente impossibile”, dice Jacob. La portavoce si è trovata regolarmente di fronte a giornalisti che le facevano domande sui tweet che il presidente aveva appena preso su decisioni importanti che non erano state avvertite.

READ  British lawmakers approve the Brexit deal

Un nuovo inizio

Sebbene Joe Biden sia un po ‘un errore, “sarà più disciplinato e tornerà a un metodo molto più tradizionale”, il che non richiederà molto tempo, ritiene Jacob.

Secondo lui, la grande domanda ora è quale posizione prenderanno i giornalisti nei confronti della nuova amministrazione. Sotto Donald Trump, la guerra era aperta ai giornalisti. Con Joe Biden, sarebbero soddisfatti? Combattere? ”

Fox News sta già affermando che il trattamento riservato dai giornalisti a M.sono Psaki era molto diverso da quello sperimentato dal primo portavoce di Donald Trump.

È ancora troppo presto per dare il tono ai giornalisti durante questi incontri quotidiani, ma comunque, alla sua prima conferenza stampa di mercoledì, Jane Psaki ha fatto una grande promessa, affermando che “verità e trasparenza” sarebbero tornate in sala stampa.

“Ho un profondo rispetto per l’indipendenza e la libertà di stampa”, ha detto, aggiungendo che ci saranno incontri quotidiani con la stampa alla Casa Bianca, dal lunedì al venerdì.

“Ci saranno momenti in cui non saremo d’accordo. Ma abbiamo un obiettivo comune che è quello di fornire al popolo americano informazioni accurate”.

E questo, dirà sull’epidemia, anche quando “è difficile ascoltare queste informazioni”.

Stranamente, il primo briefing con la stampa di Jen Psaki è stato riassunto da Il New York Times Ma era “straordinariamente normale”.

Allo stesso modo, lo storico Michael Bichloss ha detto su Twitter che nel corso di quattro anni “il primo briefing della Casa Bianca non è stato stravagante”.

Per la registrazione, msono Psaki è la madre di due bambini di età inferiore ai cinque anni, come ha chiarito nella sua presentazione su Twitter.

READ  The British government plans to approve and distribute the Oxford vaccine from 4 January

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *