Italia: picco di caldo e incendi nel sud del Paese

Le temperature sono difficilmente sopportabili. La penisola italiana sta attualmente vivendo le sue settimane estive più calde, con temperature che già superano i 47 gradi in Sicilia vicino a Siracusa. Il Servizio Meteorologico Nazionale prevede di battere mercoledì il record della temperatura più alta mai registrata in Italia (48,5 gradi nel 1999 in Sicilia). Il termometro dovrebbe salire mercoledì a 49-50 gradi nel sud-est della Sicilia, e 39-42 gradi in Calabria (la punta italiana della scarpa), Puglia (il tacco della scarpa) e in Campania (la regione di Napoli). I vigili del fuoco in Calabria e Sicilia hanno affermato che i vigili del fuoco hanno dovuto effettuare 300 interventi nelle ultime 12 ore e sette kandar sono stati mobilitati dall’alba.

Madoni, una regione montuosa vicino alla capitale siciliana Palermo, è stata assediata per diversi giorni da incendi alimentati dal vento e dal calore, distruggendo raccolti, case ed edifici industriali.

Il governatore siciliano Nilo Musumesi ha chiesto la dichiarazione dello stato di emergenza nazionale a Madoni. Mercoledì è atteso sul posto il ministro dell’Agricoltura, Stefano Patuanelli, per incontrare i sindaci dei comuni più colpiti.

In Calabria, le fiamme minacciano il Geoparco Mondiale dell’Aspromonte UNESCO, un gruppo di montagne, colline e altopiani alti quasi 2.000 metri che si alternano a profonde vallate che sorgono su una parte peninsulare dell’Appennino, offrendo una magnifica vista panoramica sullo Stretto di Messina e sul Monte .Etna. e le Isole Eolie.

Martedì il capo dell’Ong ambientalista Wwf ha invitato l’Italia a “intervenire immediatamente con risorse aeree aggiuntive”. “Altrimenti sarà troppo tardi e perderemo per sempre un patrimonio di inestimabile valore”, ha lamentato. Ha anche chiesto “un aumento del monitoraggio sul campo perché sono stati registrati nuovi focolai nelle aree in cui sono stati spenti gli incendi ed è chiaro che li hanno avviati criminali senza scrupoli”.

La Sardegna, dove martedì è stato arrestato un allevatore di 35 anni sospettato di incendio doloso, con 13 incendi registrati solo nella giornata di martedì, sei dei quali hanno reso necessario l’intervento aereo. Nei prossimi giorni l’anticiclone responsabile dell’ondata di caldo che sta investendo l’Italia, giustamente chiamato Lucifero, dovrebbe spostarsi verso nord, con temperature che dovrebbero raggiungere i 39-40 gradi in Toscana nel fine settimana del 15 agosto (al centro) e nel Lazio. (Regione di Roma).

READ  I negoziati non sono riusciti a formare un nuovo governo Conte

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *