Invasione dell’Ucraina: Putin ha commesso un “grosso errore”, dice Stoltenberg

Giovedì prima dell’apertura del vertice straordinario dell’alleanza, Jens Stoltenberg, segretario generale della Nato, ha affermato che il presidente russo Vladimir Putin ha commesso un “grande errore” invadendo l’Ucraina, di cui ha “sottovalutato la resistenza”.

“Il presidente (ucraino) Zelensky si rivolgerà alla leadership dell’alleanza e prenderà in considerazione il loro sostegno per aiutare l’Ucraina a esercitare il suo diritto all’autodifesa”, ha affermato Stoltenberg.

Ha aggiunto che la NATO discuterà anche della necessità di “ripristinare le sue difese sul fianco orientale”. Verranno creati quattro nuovi gruppi tattici in Romania, Ungheria, Bulgaria e Slovacchia, rafforzando i quattro già formati in Polonia e nei tre Stati baltici.

Attualmente ci sono oltre 100.000 soldati statunitensi in Europa e oltre 40.000 soldati sono sotto il comando diretto della NATO nella parte orientale dell’alleanza.

Le discussioni si concentreranno sulla sostenibilità di queste forze e sull’aumento della spesa militare da parte degli alleati. Le decisioni sono attese per la fine di giugno al vertice della NATO a Madrid.

Il vertice straordinario proseguirà giovedì per tre ore. Seguirà il vertice del G7 presso la sede della Nato con la partecipazione diretta del primo ministro giapponese Fumio Kishida, giunto a Bruxelles appositamente per questo incontro.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden incontrerà quindi i capi di Stato e di governo dell’Unione europea riuniti per un vertice di due giorni alla fine del pomeriggio.

La guerra della Russia all’Ucraina sarà al centro dei tre vertici, con il coordinamento delle sanzioni per costringere il Cremlino a fermare le ostilità e fare pressione su alcuni paesi, in particolare Cina e India, affinché impediscano loro di aiutare. La Russia aggira le misure punitive dell’Occidente.

READ  in linea | Le cose trasportate dagli uragani trovano i loro proprietari

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky parlerà in collegamento video durante i tre vertici.

Ci aspettiamo misure significative. Lo ha annunciato il presidente ucraino in un videomessaggio mercoledì sera.

“In questi tre vertici vedremo chi è un amico, chi è un partner e chi ci ha tradito per soldi”, ha aggiunto.

Gli occidentali discuteranno cosa possono fare per rafforzare il loro sostegno militare, finanziario e umanitario e cosa si rifiutano di fare.

Jens Stoltenberg ha ribadito che “non ci saranno forze NATO a terra in Ucraina e non ci saranno aerei in cielo”. Dovrebbe essere applicata una no-fly zone e ciò richiederebbe l’attacco alle difese aeree e l’abbattimento degli aerei russi. Ha spiegato che ciò provocherebbe una guerra tra NATO e Russia.

Jens Stoltenberg ha rifiutato di commentare una possibile ulteriore proroga del suo mandato come capo della NATO. La decisione spetta ai Trenta Alleati. Non voglio commentare”.

“Se c’è una volontà tra i paesi della NATO per un’estensione, la Norvegia la sosterrà”, ha detto il primo ministro norvegese Jonas Gahr Store all’agenzia di stampa norvegese NTP al suo arrivo a Bruxelles.

Jens Stoltenberg assumerà la carica di capo della banca centrale norvegese dopo il suo mandato nella NATO e il piano originale prevedeva che assumesse il 1Versetto dic.

Guarda anche

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.