Interpretazioni USA-Cinesi prima del G-20 sullo sfondo delle divisioni

Dopo anni di tensioni sempre crescenti tra Washington e Pechino, Joe Biden e Xi Jinping si spiegano per la prima volta faccia a faccia lunedì sull’isola indonesiana di Bali, in prima linea nel vertice del G-20 sconvolto dalla guerra a Ucraina.

• Leggi anche: Biden vuole fare pressione su Xi sulla Corea del Nord al G20

• Leggi anche: Biden vuole discutere di “linee rosse” senza attraversare nulla

• Leggi anche: Apple limita la condivisione di file di iPhone in Cina

Nove mesi dopo aver lanciato il suo esercito per invadere l’Ucraina, il presidente russo Vladimir Putin salterà in modo evidente martedì e mercoledì un incontro dei leader delle principali economie globali, il più grande raduno del suo genere dall’inizio della pandemia.

Il conflitto in Ucraina non è ufficialmente nell’elenco degli eventi, ma tra l’aumento dei prezzi dell’energia e dei generi alimentari e i timori di un’escalation nucleare, sta dominando i timori e scatenando divisioni minacciose tra gli occidentali e le nazioni meridionali raggruppate ai tropici. Isola.

Un primo assaggio del tono dell’evento sarà dato lunedì con un incontro tra il presidente degli Stati Uniti, arrivato domenica sera a Bali, e il suo omologo cinese, il primo nell’attuale posizione.

I due uomini, che si conoscono da un decennio, non mancano di argomenti da discutere. Oltre al rifiuto della Cina di condannare l’invasione russa, c’è disaccordo tra Washington e Pechino su questioni che vanno dal commercio ai diritti umani nella regione cinese dello Xinjiang allo status di Taiwan.

Joe Biden in particolare vuole esortare Pechino a usare la sua influenza per moderare la Corea del Nord, che ha appena effettuato una serie record di lanci di missili e sembra prepararsi per il suo settimo test nucleare.

READ  Il terzo imputato negli Stati Uniti per l'assassinio del presidente di Haiti

“Conosco Xi Jinping, lui conosce me”, ha detto Biden, sottolineando che i due avevano sempre avuto “discussioni franche”.

“Abbiamo pochissimi malintesi. Dobbiamo solo definire quali sono le linee rosse”, ha detto il presidente degli Stati Uniti.

Il suo consigliere per la sicurezza nazionale Jake Sullivan ha sottolineato che Biden spera in uno scambio “dal vivo”, ma anche per trovare argomenti per la “cooperazione su questioni fondamentali”. “Gli Stati Uniti sono pronti per una forte concorrenza con la Cina, ma non cercano il confronto”, ha detto ai giornalisti dell’Air Force One.

Ryan Haas, ex funzionario cinese del Consiglio di sicurezza nazionale degli Stati Uniti, ha affermato che il presidente cinese “non dovrebbe essere tollerante nei confronti di Biden”, come è stato con il cancelliere tedesco Olaf Schulz durante un recente incontro, per non essere visto come un “unirsi” le sue richieste all’Ucraina o al nucleare o alla Corea del Nord”.

Il primo ministro britannico Rishi Sunak, che domenica ha visitato l’Indonesia, esorterà le altre potenze a unirsi contro gli “attori malvagi” dell’economia globale in un attacco segreto alla Cina.

Vladimir Putin ha deciso di farsi rappresentare dal capo della diplomazia, Sergei Lavrov al G-20, ufficialmente per motivi di calendario. Ma alcuni lo considerano un segno che il viaggio è stato politicamente teso, soprattutto quando il suo esercito si è ritirato nell’Ucraina meridionale.

In una dichiarazione, il ministero degli Esteri russo ha respinto la “politicizzazione del G-20” e l’ha invitato a concentrarsi sulle questioni economiche alla base dell’istituzione di questa forma che riunisce le principali economie del mondo invece di concentrarsi sulle questioni di sicurezza in alla luce della visione di Mosca delle Nazioni Unite. .

READ  La Russia si esercita nel Mar del Giappone tra le tensioni sull'Ucraina

Si prevede che la Russia subirà pressioni per estendere un accordo che consente l’esportazione di cereali e fertilizzanti attraverso i porti del Mar Nero, che scadrà il 19 novembre.

Per lo meno, Joe Biden ei suoi alleati vogliono trasmettere un chiaro messaggio dal G-20 a Vladimir Putin che il conflitto nucleare è inaccettabile. Ma anche su questo argomento, il riavvicinamento tra Cina e Russia può rendere irraggiungibile un messaggio comune con gli occidentali.

L’ospite del vertice, l’Indonesia, ha già avvertito che non bisogna necessariamente aspettarsi la tradizionale dichiarazione congiunta di chiusura che tradizionalmente conclude questo tipo di incontro.

Tuttavia, il vertice offrirà una rara opportunità per i leader occidentali, i sostenitori dell’Ucraina e i paesi del sud, molti dei quali si rifiutano di condannare Mosca, di parlare tra loro.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky potrà difendere il suo caso direttamente, parlando tramite collegamento video.

“È importante in questo momento difficile della storia umana che ci sia cooperazione internazionale e il G20 sarà un’altra opportunità per guardarsi negli occhi”, ha affermato sabato il presidente del Consiglio europeo Charles Michel.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.