Il Senato approva l'accordo di bilancio ed evita la paralisi

Il Senato approva l'accordo di bilancio ed evita la paralisi

(Washington) I senatori americani hanno ratificato venerdì sera un accordo sul bilancio, evitando così la paralisi parziale dell'amministrazione federale e offrendo l'opportunità di fare un passo avanti verso la finalizzazione del bilancio 2024 dopo mesi di divisioni.


Il pacchetto da 467,5 miliardi di dollari è stato approvato da entrambi i partiti, sebbene molti repubblicani non fossero d'accordo su alcune spese.

Questo via libera, che comprende la metà delle 12 leggi previste per l’adozione nel 2024, consente a tutta una serie di agenzie e ministeri di continuare a lavorare, come l’agricoltura, il commercio, la giustizia, la scienza, l’ambiente, l’edilizia abitativa e i trasporti, fino alla fine del anno. La fine dell’anno fiscale è il 30 settembre.

Senza questo accordo dell’ultimo minuto, questi dipartimenti avrebbero potuto essere chiusi in quello che gli Stati Uniti chiamano “shutdown”.

Il leader democratico del Senato Chuck Schumer ha elogiato il “grande passo” verso l’approvazione dell’intero bilancio di quest’anno.

“Per coloro che temono che un governo diviso significhi non fare nulla, questo pacchetto bipartisan dice il contrario: aiuta i genitori, i veterani, i vigili del fuoco, gli agricoltori, le mense scolastiche e altro ancora”, ha aggiunto.

Il disegno di legge è stato già approvato mercoledì dalla Camera dei Rappresentanti, il passo più importante perché i funzionari eletti repubblicani di estrema destra, vicini a Donald Trump, sono finora riusciti a ostacolare il processo.

L'altra metà

I conservatori hanno ritenuto eccessive alcune spese, citando ad esempio 1 milione di dollari per il Centro per la giustizia ambientale a New York, 4 milioni di dollari per un parco sul lungomare nel New Jersey e 3,5 milioni di dollari per una parata del Ringraziamento nel Michigan.

READ  Gli abitanti del Quebec rimasero a Punta Cana per due giorni

“I contribuenti americani non dovrebbero essere usati come salvadanaio politico”, ha detto il senatore repubblicano della Florida Rick Scott.

Il pacchetto prevede anche tagli al budget fino al 10% per alcune agenzie federali che sono nel mirino dei repubblicani, come l'FBI o l'Environmental Protection Agency (EPA).

Il presidente della Camera repubblicana Mike Johnson ha annunciato che il bilancio “impone tagli significativi” a queste agenzie “che hanno minacciato le nostre libertà e la nostra economia sotto l’amministrazione Biden”.

L'altra metà del bilancio, che comprende temi delicati, come l'esercito o la sicurezza delle frontiere, è stata rinviata in una seconda busta che dovrà raggiungere la scrivania del presidente Joe Biden entro il 22 marzo.

Finora è stato possibile evitare la paralisi del bilancio, ma sempre all’ultimo minuto. Per compensare il mancato raggiungimento di un accordo sul budget annuale, il Congresso ha dovuto elaborare una serie di mini-atti per estendere il budget di alcuni giorni, settimane o mesi.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *