Il quindicesimo di Francia corre il rischio di una nuova stagione senza titolo

Stagione bianca e secca. Non solo questo è il titolo di un film con Marlon Brando, è anche ciò che resta di fronte alla quindicesima Francia. un’altra volta. Dal 2010, e dal pietrificato torneo del Grande Slam, il rugby francese non ha vinto un solo titolo. Spesso molto distante dalla resa dei conti negli ultimi anni, si è improvvisamente avvicinato al Graal da quando Fabian Galthi è subentrato nel 2020. Sotto il suo controllo, i Blues hanno trovato sfondo, entusiasmo, sostegno del pubblico e vittoria. Questo può essere definito un buon inizio. Ma mancava ancora un indirizzo per concludere l’affare.

Questo è il quindicesimo titolo per la Francia che ho toccato due volte l’anno scorso. Ma è scappato due volte senza niente. Dal rimbalzo volatile della palla o del piatto, dipende. E due volte è tornata all’odiato inglese. Prima nel torneo, dove, dopo una vittoria iniziale sul XV de la Rose (24-17), i compagni di Charles Olivon, spesso contenti, hanno proseguito con successi contro Italia (35-22) e Galles (23-27). Non tutto andava bene, ma la gamba della sua ragazza stava già correndo. Poi è arrivata quella partita a Murrayfield dove niente ha funzionato come previsto (sconfitta 17-28). Il tappeto nell’ombra, gli inglesi non hanno chiesto molto e, nonostante la loro recente vittoria sull’Irlanda (35-27) nell’ultima giornata disputata di ottobre, hanno vinto con un punteggio migliore.

Modello inglese

La vendetta non era poi così lontana poche settimane dopo durante la Nations Cup. Ma ancora una volta, dopo una gara in cui i Blues hanno confermato tutto il loro vantaggio contro Scozia e Italia, hanno fallito nello stesso tempo supplementare contro l’Inghilterra. Lo è sempre. Questa è l’Inghilterra che ha appena tagliato le ali XV per la Francia che sognava un Grande Slam quest’anno. Questa è l’Inghilterra che non sempre gioca bene ma finisce per vincere. In un certo senso, il modello da seguire per i Blues, almeno nella gestione dell’endgame.

READ  Algeria, Cina e Italia fanno notizia a livello internazionale

Anche da vedere




Campionato Sei Nazioni: l’Inghilterra nega alla Francia la possibilità di vincere il Grande Slam alla fine della suspense


Sabato contro il Galles, i francesi giocheranno alla grande. Dovranno dimostrare che oltre alla qualità che tutti ora accettano di conoscere, sanno ancora come vincere titoli. Il successo contro il XV du Leek, prima di sperare di concludere contro la Scozia dopo la partita rinviata per la terza giornata, sarebbe il punto di partenza perfetto per il rispetto di tutte le promesse mantenute da più di un anno. E anche se l’obiettivo apparente di Fabian Galthi e delle sue truppe fosse la Coppa del Mondo 2023 in casa, nessuno sputerebbe sul trofeo sfuggito agli azzurri per più di un decennio. Si spera che vincere un campionato francese di rugby sia come andare in bicicletta. Di solito indimenticabile.

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *