Il Premio Nobel per la Fisica italiano svela come risparmiare energia durante la cottura della pasta: questo trucco non convince tutti

I prezzi storicamente elevati del gas e dell’elettricità stanno incoraggiando le famiglie a risparmiare energia. Questo include tutti i gesti della vita quotidiana, cucinare compresa.

Di recente, Giorgio Baresi, premio Nobel italiano per la fisica, ha introdotto un trucco per cuocere la pasta per ridurne il consumo energetico. Quindi suggerisce di adattare la cottura della pasta facendo bollire la pentola della pasta, portando il gas al minimo o spento, e poi tenendo il coperchio sulla padella per evitare l’evaporazione.

Questa cottura alternata farà risparmiare energia per 8 minuti. Ma per alcuni questo è considerato soprattutto un affronto alle tradizioni italiane. Tanto che questo stratagemma provoca forti reazioni sui social. “Oh sacrilegio, non toccare il cuoco di pasta”grida l’utente.

“in acqua bollente salata”

Cosa ne pensate di questa tecnica? Un’assurdità o un vero trucco culinario. Il finalista Top Chef Arnaud Delphine ci dà la sua opinione: “Il problema è che inserendo una sostanza che non è alla stessa temperatura dell’acqua, si abbassa la temperatura dell’acqua. Questo non è l’ideale per la pasta, perché stiamo cercando di mantenere la pasta completamente cotta, quindi una struttura che deve rimanere e non qualcosa di morbido.

Dal canto suo, lo chef ci dice di volersi attenere alla cucina tradizionale, O in acqua bollente salata dopo il numero di minuti indicato dai produttori. Spera che vengano forniti più consigli sul risparmio energetico, perché “questo non è mio”, scherza.

READ  Valori da seguire a Parigi e in Europa

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.