Il giudice del processo Trump in Georgia respinge diverse accuse minori

Il giudice del processo Trump in Georgia respinge diverse accuse minori

Mercoledì il giudice del processo contro Donald Trump e i suoi 14 coimputati in Georgia con l'accusa di tentativi illegali di ribaltare i risultati delle elezioni presidenziali americane del 2020 nello stato chiave ha respinto diverse accuse minori.

• Leggi anche: Stati Uniti: Verso un nuovo duello tra Trump e Biden

• Leggi anche: Documenti segreti: ex membro dello staff afferma che Trump è stato imprudente

• Leggi anche: Trump vuole imporre dazi più alti agli Stati Uniti

Questa decisione arriva dal giudice Scott McAfee che deve pronunciarsi questa settimana su una richiesta di ritiro da parte del pubblico ministero che indaga su questo caso, Fanny Willis, l'imputata, citando un conflitto di interessi dovuto alla sua relazione intima con l'investigatore con cui ha partecipato a questo caso. Tema.


Mercoledì, il giudice ha accolto parte delle richieste degli imputati di annullare alcune delle 41 accuse contenute nell'atto d'accusa emesso il 14 agosto, in particolare ai sensi di una legge della Georgia (sud-est) riguardante la criminalità in un gruppo organizzato.

Si conclude che le sei accuse respinte, relative ad atti di incitamento a funzionari eletti a violare il giuramento, “non sono sufficientemente dettagliate” e quindi non forniscono “agli imputati informazioni sufficienti per preparare in modo intelligente la loro difesa”.

Tuttavia, respinge il loro ricorso per le altre accuse.

Durante l'udienza finale del 1° marzo sulla mozione di ritiro del pubblico ministero, il giudice McAfee ha indicato la sua intenzione di emettere una decisione entro le prossime due settimane.

Qualora si concludesse che esiste un conflitto di interessi che giustifichi il ritiro, ciò ritarderebbe ulteriormente lo svolgimento di questo processo, per il quale non è stata fissata alcuna data.

READ  Maltempo: sempre più formiche si stanno infiltrando nelle case

Quattro delle diciannove persone inizialmente processate in questo caso si sono dichiarate colpevoli. Hanno ricevuto una riduzione della pena senza reclusione in cambio della loro testimonianza al futuro processo contro gli altri imputati.

L'ex presidente Trump, che è stato oggetto di quattro distinti procedimenti penali e che è stato confermato candidato repubblicano alle elezioni di novembre contro il presidente democratico uscente Joe Biden, sta cercando, attraverso molteplici ricorsi, di essere processato il prima possibile, in in ogni caso dopo le elezioni. .

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *