I ristoranti di New York possono riaprire al chiuso il giorno di San Valentino

Il governatore Andrew Cuomo ha annunciato venerdì che i ristoranti di New York, che non sono stati in grado di servire i clienti al coperto da metà dicembre, dovrebbero essere in grado di riaprire i battenti il ​​giorno di San Valentino il 14 febbraio, grazie al cedimento della pandemia.

Cuomo ha detto che New York ha visto segni di una flessione dell’epidemia dall’inizio di gennaio, quando l’epidemia ha raggiunto un nuovo picco, alimentato dalle festività natalizie.

Secondo i dati del governatore, il tasso di positività al test a New York è ora sceso al 4,9% dal 7,1% all’inizio di gennaio.

“Puoi prenotare un tavolo adesso, pianificare la tua cena e sposare qualcuno a San Valentino”, ha scherzato.

Ma mentre i casi rilevati di varianti di coronavirus, in particolare gli inglesi e più recentemente il Sudafrica, sono in aumento negli Stati Uniti, ha avvertito che questa riapertura, con una capacità limitata al 25%, rimane condizionata al “mantenimento degli attuali tassi positivi”.

Le sale da pranzo di New York sono state chiuse per la prima volta in primavera, prima di riaprire a fine settembre e poi di chiudere a metà dicembre, con grande sgomento del settore della ristorazione incruenta, come tutti i settori legati al turismo.

I ristoranti che rimanevano aperti spesso allestivano capanne o tende sul marciapiede, ma il successo non fu. Ma quando le temperature scendono – erano 6 gradi Celsius venerdì pomeriggio – i clienti scarseggiano.

READ  Growing terror in the conflict in Ethiopia

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *