I repubblicani sono stati accusati di ipocrisia sui documenti riservati di Biden

Il loro malcontento è puro teatroLo ha detto il portavoce presidenziale Ian Sams durante uno scambio con la stampa su queste rivelazioni che sono molto imbarazzanti per il presidente Usa.

Dopo le fughe di notizie sui media, La Casa Bianca ha riconosciuto la scorsa settimana che i documenti risalgono al mandato del vicepresidente Joe Biden, dal 2009 al 2017È stato scoperto in uno dei suoi ex uffici a Washington e nella casa della sua famiglia a Wilmington, nel Delaware.

Il caso è imbarazzante perché i democratici non hanno esitato a criticare l’ex presidente repubblicano Donald Trump, preso di mira da un’indagine giudiziaria per aver tenuto scatole piene di documenti quando ha lasciato Washington nel 2021.

per mettere a tacere i sospetti Due pesi, due misureE Giovedì il Dipartimento di Giustizia ha assegnato le indagini sui casi di Joe Biden a un procuratore speciale indipendentecome Lo ha fatto per Donald Trump.

Indagine parlamentare

Tuttavia, l’opposizione repubblicana ha denunciato la flebo di comunicazioni dell’esecutivo. Sfruttando la sua lieve maggioranza alla Camera dei Rappresentanti, ha avviato un’inchiesta parlamentare e ha chiesto maggiori informazioni.

Abbiamo ricevuto alcuni messaggi dal Presidente del Comitato Esecutivo di Vigilanza in merito.ha ammesso Ian Sams. Stiamo studiando questi messaggi e prenderemo una decisione a tempo debito.

Risponderemo in buona fede, ma ci aspettiamo che i membri eletti del Congresso mostrino la stessa buona volontà E Deploreremo ogni dilagante ipocrisia che indichi la mancanza di credibilità di queste richiesteHa aggiunto.

trovata politica

Secondo lui, i repubblicani Fingendo rabbia, difendono le azioni dell’ex presidente.

Hanno scelto di fare una trovata politica. »

Citazione da Ian Sams, portavoce presidenziale degli Stati Uniti

Il portavoce ha anche insistito sul fatto che Joe Biden collabori con la giustizia, mentre il suo predecessore si è rifiutato di restituire i suoi archivi, in modo che gli agenti di polizia federale debbano condurre una perquisizione della sua residenza in Florida quest’estate.

Per il resto, Ian Sams ha fatto ricorso alla riservatezza dell’inchiesta giudiziaria, rifiutandosi di rispondere a domande specifiche dei giornalisti.

READ  L'Ucraina vuole la vittoria "sul campo di battaglia" prima di ogni negoziato

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.