I democratici svelano il disegno di legge sull’immigrazione di Biden

(Washington) Gli alti funzionari della Casa Bianca hanno affermato che il disegno di legge sull’immigrazione del presidente Joe Biden, che mira a spianare la strada alla naturalizzazione di 11 milioni di immigrati clandestini, sarà svelato giovedì e messo sul percorso legislativo.


France Media

“È stato un impegno del presidente fin dal primo giorno, che è la sua visione di ciò che serve per riformare il sistema”, ha detto ai giornalisti un alto funzionario dell’amministrazione.

Due dei democratici eletti, Linda Sanchez e Bob Menendez, presenteranno l’iniziativa rispettivamente al Senato e alla Camera dei Rappresentanti.

Il disegno di legge prevede di aprire la strada per l’ottenimento della cittadinanza statunitense per i quasi 11 milioni di irregolari, che possono dimostrare la loro presenza negli Stati Uniti in 1è essere Gennaio 2021.

La riforma gioverebbe anche ai “sognatori”, i circa 700.000 giovani che sono entrati illegalmente negli Stati Uniti durante la loro infanzia e che da allora hanno vissuto lì.

Il nuovo segretario per la sicurezza interna Alejandro Mayorcas, che era il vice segretario della sicurezza interna sotto il presidente Barack Obama, ha implementato il programma DACA volto a proteggere questi “sognatori” dalla deportazione.

Ma Donald Trump, che ha fatto della lotta all’immigrazione illegale uno degli indicatori della sua presidenza, l’ha demolita nel 2017, aprendo un periodo di estrema incertezza per questi giovani.

Potranno anche ottenere un permesso di soggiorno le persone con status di protezione temporanea, che vieta l’espulsione di cittadini di paesi colpiti da calamità naturali o conflitti, e lavoratori agricoli che possono dimostrare di lavorare negli Stati Uniti.

READ  Maglev train: China launches prototype that can reach speeds of 620 kilometers per hour

L’amministrazione Biden ha avuto il punto di vista opposto sin dal suo primo giorno sulle controverse misure di immigrazione sotto l’amministrazione Trump. In particolare, il nuovo presidente democratico ha annullato il decreto che vieta l’ingresso negli Stati Uniti ai cittadini dei paesi a maggioranza musulmana (Iran, Libia, Somalia, Siria e Yemen).

A partire da questa settimana, metterà fine alla controversa politica di immigrazione di Donald Trump di rimpatriare i richiedenti asilo in Messico mentre il loro caso viene preso in considerazione.

Questa politica, attuata nel 2019, non si applicava ai messicani, ma piuttosto costringeva i richiedenti asilo arrivati ​​negli Stati Uniti attraverso il Messico a rimanervi fino a quando le loro richieste non fossero state ascoltate. È stato duramente criticato dai gruppi per i diritti civili. Almeno 70.000 richiedenti asilo, la maggior parte dei quali dall’America centrale, sono stati rimpatriati in Messico nell’ambito di questo programma, provocando una crisi umanitaria.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *