Hong Kong approva la legge cinese contro le sanzioni straniere

(Hong Kong) L’amministratore delegato del centro finanziario ha dichiarato martedì che la legge cinese sulle sanzioni estere sarà attuata a Hong Kong in una forma o nell’altra.


A giugno, il parlamento cinese ha adottato un testo ambiguo che legalizza le rappresaglie contro aziende o individui che applicano sanzioni contro la Cina.

Questo testo è la risposta di Pechino alle sanzioni prese dai Paesi occidentali dopo aver represso il dissenso a Hong Kong e nello Xinjiang.

In particolare, prevede divieti di visto per le persone soggette alla legge, ma anche i loro familiari, nonché “confisca di beni e congelamento” di persone o società che possono imporre sanzioni contro la Cina.

Le società straniere possono essere citate in giudizio nei tribunali cinesi per applicare sanzioni.

Le voci secondo cui Pechino sta valutando di estendere questa legge a Hong Kong si sono intensificate negli ultimi giorni.

Martedì, l’amministratore delegato di Hong Kong Carrie Lam ha confermato che Pechino si era consultata con lei per includere questa disposizione nella Legge fondamentale, il testo che in teoria funge da mini-costituzione per la città semi-autonoma.

“L’obiettivo della legge anti-sanzioni è difendere la sovranità, la sicurezza e gli interessi di sviluppo del nostro Paese”, ha detto ai giornalisti.

NSio Lam ha detto di aver consigliato a Hong Kong di approvare una propria legislazione.

Ma ha aggiunto che anche Pechino potrebbe imporre direttamente queste misure, come ha fatto l’anno scorso con una severa legge sulla sicurezza nazionale che ha permesso di porre fine a ogni dissenso.

“Alcune potenze straniere, governi stranieri e media occidentali solleveranno sicuramente questo problema nella speranza di indebolire la nostra posizione come centro finanziario”, ha affermato. “Una legge locale può consentirci di chiarire meglio il quadro e le procedure della legge e adattarla meglio al sistema legale di Hong Kong”.

READ  Cina | Due potenti terremoti hanno colpito la Cina in poche ore

I rapporti tra la Cina e le maggiori potenze occidentali si sono deteriorati negli ultimi anni, mettendo in difficoltà le aziende che operano in entrambi i mercati.

Gli Stati Uniti hanno imposto una serie di sanzioni a funzionari cinesi e di Hong Kong, tra cui Mr.io blu.

La Cina ha risposto con misure reciproche.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *