Ho dimenticato la scienza nei fumetti

Estratto da una fotografia di Lise Meitner, che doveva scoprire il concetto di fissione nucleare. Edizioni Alessio

Cronaca – Con umorismo e rigore, Camille van Belle dipinge un ritratto di quasi 40 scienziati che, nonostante i loro successi, non hanno segnato i ricordi.

Stanchi di sentire sempre gli stessi grandi nomi in biologia, medicina, matematica o astrofisica? il libro La scienza ha dimenticato Dovrebbe soddisfarti. In questo fumetto molto documentato ed esilarante, Camille Van Bell (Che si è fatto le ossa come giornalista nel Dipartimento di Scienze e Medicina di figaro ) dipinge un quadro di quasi 40 scienziati che, purtroppo, non hanno segnato i ricordi nonostante i loro successi.

Conosci, per esempio, Ernst Duchesne? Alla fine del diciannovesimo secoloe Century, questo medico francese, allora studente di una tesi sull’effetto delle muffe sui batteri, scoprì la presenza di antibiotici… 31 anni prima che il medico inglese Alexander Fleming scoprisse “ufficialmente” la penicillina. Ironia della sorte, Duchesne morì all’età di 37 anni, forse di tubercolosi. Un’infezione batterica che oggi si cura molto bene… grazie agli antibiotici! Il suo lavoro è caduto nel dimenticatoio, perché il suo direttore della tesi era…

Questo articolo è riservato agli abbonati. Hai ancora il 67% da scoprire.

Respingere i limiti della scienza è anche libertà.

Continua a leggere il tuo articolo a € 0,99 per il primo mese

Sei già iscritto? registrazione

READ  Sesto sbiancamento massiccio della Grande Barriera Corallina

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.