Guerra in Ucraina: Zelensky chiede di designare la Russia come “stato sponsor del terrorismo”

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha chiesto martedì che la Russia fosse riconosciuta come “stato sponsor del terrorismo”, il giorno dopo che un attacco russo in un centro commerciale ha ucciso “più di 20 persone”, ha detto Kiev.

• Leggi anche: Invasione russa: il Cremlino fermerà la sua offensiva quando l’Ucraina si arrenderà

• Leggi anche: Guerra in Ucraina: l’esercito russo nega di aver colpito l’affollato centro commerciale di Kremenchug

“Solo i terroristi pazzi, che non hanno posto sulla Terra, possono lanciare missili contro obiettivi civili”, ha scritto Zelensky su Telegram.

Ha continuato: “Questi sono attacchi missilistici non lontani dal bersaglio negli asili, nelle scuole, nei centri commerciali e negli edifici residenziali, sono attacchi calcolati dagli invasori”.

La Russia deve essere riconosciuta come uno stato sponsor del terrorismo. Il mondo può e deve fermare il terrorismo russo, e quindi dovrebbe”, ha concluso il presidente ucraino.

  • Ascolta l’intervista a Tetiana Ogarkova del Media Center for the Ukrainian Crisis, al microfono di Alexander Moranville-Olit su QUB Radio:

In una conferenza stampa, il vice capo dell’amministrazione presidenziale, Kirill Tymoshenko, ha affermato che il bilancio delle vittime del raid al centro commerciale di Kremenchug è ora “più di 20 morti” e più di 40 sono scomparsi.

Il ministro dell’Interno Denis Monastirsky ha affermato che alcuni dei corpi non possono essere identificati perché gravemente ustionati. “Potrebbero volerci alcuni giorni per conoscerli”, ha detto.

READ  I Paesi Bassi rivelano una spia russa che ha cercato di infiltrarsi nella Corte penale internazionale | La guerra in Ucraina

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.