Gran Bretagna: record assoluto di nuovi casi dall’inizio dell’epidemia

Di fronte a un focolaio di contaminazione legato alla variante Omicron del coronavirus, mercoledì il Regno Unito ha riportato 78.610 casi positivi entro 24 ore, senza precedenti dall’inizio della pandemia nel 2020, secondo i dati ufficiali.

• Leggi anche: The Rise of the Omicron Variant: Legault è pronto a ripiegare sulle feste di Natale

• Leggi anche: Ottawa considera la chiusura delle frontiere

Il record precedente è tornato all’8 gennaio 2021, al culmine della variabile alfa, quando si registravano 68.053 casi positivi in ​​questo Paese gravemente colpito dall’epidemia, con ora 146.791 decessi (+165 in 24 ore).

Di fronte a un'”ondata” della variante altamente contagiosa dell’Omicron, nelle parole del Primo Ministro Boris Johnson, il governo britannico ha lanciato una campagna di richiamo vaccinale su una scala senza precedenti, con l’obiettivo di somministrare una dose aggiuntiva a tutti gli adulti entro la fine del Dicembre.

Mercoledì, il 43% avrebbe dovuto ricevere una terza dose, mentre l’81,5% della popolazione aveva superato i primi due 12 anni.

Mercoledì alle 5:00 (locali) è prevista una conferenza stampa per valutare la campagna del leader conservatore.

Per evitare di vedere sovraccarichi gli ospedali, il suo governo ha imposto ulteriori restrizioni, nonostante la ribellione di parte della maggioranza conservatrice, come il telelavoro, l’uso di mascherine in casa e il passaporto sanitario per i grandi eventi.

Lunedì il Regno Unito ha registrato il primo decesso ufficialmente legato a Omicron in Europa.

READ  L'Afghanistan aspetta un nuovo governo

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *