Gli Stati Uniti, un Paese “molto più multietnico” di quanto non fosse dieci anni fa

(Washington) Il numero di persone che si identificano come “bianche” è diminuito per la prima volta negli Stati Uniti, secondo l’ultimo censimento del 2020 che mostra che il paese è “più multirazziale” e più urbano di quanto non fosse un decennio fa, i funzionari spiegato giovedì.


“La popolazione bianca rimane il più grande gruppo razziale o etnico negli Stati Uniti”, ha affermato l’US Census Bureau.

La popolazione che si identifica come “bianca” è diminuita solo dell’8,6% tra il 2010 e il 2020, la prima dalle prime rilevazioni, nel 1790.

Ha rappresentato 204 milioni di persone l’anno scorso, ovvero il 61,6% della popolazione contro il 72,4% di dieci anni fa.

“Questi cambiamenti mostrano che il popolo americano è più multirazziale” di quanto non lo sia stato in passato, ha detto uno dei suoi funzionari, Nicholas Jones, durante una presentazione.

Oltre ai cambiamenti demografici, ha avvertito, tuttavia, che anche le domande riviste su questi argomenti e una nuova metodologia rispetto al 2010 hanno influenzato “significativamente” questi risultati.

Così, la categoria dei “bianchi in combinazione con un altro gruppo”, ad esempio afroamericani o asiatici, è esplosa, del +316% in dieci anni, a 235 milioni di persone.

Negli Stati Uniti è molto comune definire una persona per razza, e il censimento chiede agli intervistati in particolare a quale “razza” appartiene.

Gli afroamericani rappresentano ora il 12,4% della popolazione (41 milioni), stabile da oltre dieci anni, mentre la popolazione asiatica è aumentata del 35,5% a circa 20 milioni (6%). Gli indigeni rappresentano l’1,1% della popolazione.

La popolazione ispanica è aumentata del 23% a 62 milioni (18% della popolazione).

READ  "È come la risurrezione." Novità IVA

Un altro funzionario, Mark Perry, ha affermato che i dati mostrano anche che la crescita della popolazione si è concentrata “quasi esclusivamente nelle aree urbane”.

Il censimento decimale è necessario per determinare la ripartizione elettorale dei 50 stati americani e per stanziare decine di miliardi di dollari in fondi federali specificamente destinati a scuole o ospedali.

La sua influenza sulla politica può essere decisiva, poiché consente in particolare di determinare il numero di seggi alla Camera dei rappresentanti che dovrebbero essere assegnati a ciascuno Stato.

Devi contare tutti i residenti sul territorio, inclusi i senzatetto, i residenti delle case di riposo e i lavoratori migranti privi di documenti.

Questa gigantesca operazione è stata doppiamente colpita nel 2020 dalla pandemia e dalla controversa amministrazione dell’ex presidente Donald Trump.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *