Gli aborti statunitensi rimbalzano dopo 30 anni di declino

(Washington) Dopo 30 anni di costante declino, il numero di interruzioni di gravidanza è aumentato dell’8% tra il 2017 e il 2020 negli Stati Uniti, secondo un rapporto pubblicato mercoledì, con il diritto all’aborto più minaccioso che mai.

Inserito alle 15:13

Questa inversione di tendenza sottolinea che la necessità di cure per l’aborto sta crescendo negli Stati Uniti, proprio mentre la Corte Suprema sembra pronta a seppellire Roe v. Wade che dal 1973 ha garantito il diritto delle donne americane ad abortire, scrive il Guttmacher Institute in questo documento.

La Corte Suprema deve emettere una sentenza entro la fine del mese, che, secondo una bozza di sentenza rivelata a maggio, potrebbe riportare gli Stati Uniti indietro di 50 anni, quando ogni stato era libero di vietare l’interruzione della gravidanza sul proprio territorio.

Nel frattempo, il Guttmacher Institute, che si batte per l’accesso ai contraccettivi e all’aborto in tutto il mondo, ha notato un aumento degli aborti nel Paese, le cui cause sembrano a questo punto difficili da spiegare.

Più di 930.000 aborti sono stati eseguiti nel 2020 negli Stati Uniti, rispetto agli 860.000 nel 2017, un tasso di 14,4 aborti ogni 1.000 donne in età fertile, rispetto ai 13,5 di tre anni prima, secondo il suo rapporto. Ciò corrisponde a una gravidanza su cinque.

L’aumento è evidente in tutte le regioni del paese, con variazioni da stato a stato e talvolta all’interno.

Le riforme locali possono spiegare queste differenze (apertura di nuove cliniche nello stato, rimborso statale per le spese di aborto…) ma la tendenza globale rimane più complessa da capire, secondo il documento.

READ  Nuovo incendio fuori controllo nel nord della California

Nel corso di trent’anni, il numero di aborti praticati annualmente negli Stati Uniti è diminuito drasticamente – ha superato 1,5 milioni fino all’inizio degli anni ’90 – grazie ai progressi nell’accesso ai contraccettivi.

Le cifre che il Guttmacher Institute raccoglie ogni tre anni dalle cliniche che praticano aborti si riferiscono agli Stati Uniti in assenza di dati ufficiali completi.

I Centers for Disease Control (CDC) non hanno statistiche di diversi stati densamente popolati, come la California o il Maryland, e nel 2019 hanno contato solo 630.000 aborti.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.