Giro d’Italia – Thymen Arensman: “Mi guardavano tutti”

Dopo il suo secondo posto nella 16a tappa del Giro d’Italia, Thymen Arensman è tornato a combattere questo sabato in occasione della 20a tappa. Scappato con altri 14 corridori, l’olandese aveva una buona carta da giocare. Molto bravo scalatore, il corridore del DSM-Team presto si ritrovò sorvegliato da vicino dai suoi compagni in fuga quando Alessandro Covi (UAE Team Emirates) si è dato da fare. Non potendo mai rientrare nell’italiano, il nativo di Deil si è dovuto accontentare del 5° posto al traguardo.

Video – Giro – Covi 20° tappa, Arensman 5°

“Ne parlerò con la squadra”

“Pensavo a domani (domenica) e quindi preservandomi. Ho fatto una fuga per Tusveld e Hamilton all’inizio della tappa, ma loro non avevano le gambe ed ero l’unico in fuga. Io non ho mai vinto niente, non ho ancora dimostrato niente nel ciclismo, ma tutti mi stanno guardando. Covi ha preso un grande vantaggio per questo. Ora ho paura di non vincere niente. “Sembra logico che oggi (sabato) abbia dato troppo. in fuga per la cronometro di domani. Questo è il ciclismo. Ne parlerò con la squadra”. appestare Thymen Arensman in un’intervista con Wielerflits.

READ  In Italia i magistrati sono tentati dalla politica

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.