Fantascienza con un tocco femminile

In un mondo post-apocalittico, Trifluvienne Roxane Hamel ci porta nel suo primo romanzo, intitolato Progetto Darkemo.

“Ho iniziato a scrivere quando ero adolescente. Andavo con mia nonna a scrivere lezioni. Ero l’unica giovane donna sulla sessantina!”

Per i fan della fantascienza e della letteratura fantasy sin dalla sua adolescenza, si stava chiaramente avventurando nella fantascienza per questo primo romanzo che ha richiesto quattro anni di lavoro.

Lì troviamo il colonnello Hardy che è atterrato rumorosamente nel soggiorno di Anna, nata in un rifugio sotterraneo costruito dai suoi genitori sopravvissuti. Lei e la sua famiglia si ritroveranno di nuovo intrappolati in un rifugio con ciò che resta della loro gente sul pianeta Zyron. Tuttavia, sul posto, il senatore Lewis, il leader carismatico del bunker, si presenta come un salvatore nonostante le frequenti interruzioni di corrente e scarsità di cibo.

Soprattutto, sembra nascondere le cose alla società ristretta. Anna arriva alla ribellione e, suo malgrado, diventa il volto di una ribellione.

“Per me era importante presentare un personaggio femminile forte che non sarebbe stato una vittima. È una preoccupazione per me, soprattutto perché il personaggio principale nella fantascienza è spesso un uomo. Sono anche mondi generalmente molto maschili. Quindi sono le donne che dirigono, controllano e guidano la ribellione, spiega Roxanne Hamel.

A differenza di altri romanzi ambientati nel mondo post-apocalittico, Progetto Darkemo Rivolto principalmente a un pubblico adulto, non a un adolescente.

Volevo scrivere una storia che catturasse l’attenzione di una donna della mia età, e quindi quella di un adulto. È davvero fantascienza, ma con torcere Femminile “, aggiunge.

Roxanne Hamel si è affidata all’autopubblicazione con Amazon per pubblicare questo romanzo. “Nel self publishing, ci permette di controllare il prodotto da zero. Ho evidenziato il mio lato imprenditoriale. Da parte mia, mi sono circondato di un gruppo di lettori e ho fatto affari con Émilie Léger per l’illustrazione delle copertine. Il self publishing è molto potente Negli Stati Uniti, questo è ancora più vero in Canada, soprattutto perché le case editrici rifiutano molti manoscritti, tra l’altro perché hanno linee guida editoriali da seguire, e in Quebec ci sono pochi editori dediti alla fantascienza.

READ  SpaceX begins its 2021 launch campaign Thursday evening

Il romanzo è ora in fase di traduzione in Shakespeare. Roxane Hamel vorrebbe lanciarlo negli Stati Uniti nel 2021.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *