Fabbrica contro Wall Street | Biden si sta impegnando in una battaglia finanziaria con i repubblicani

Fabbrica contro Wall Street |  Biden si sta impegnando in una battaglia finanziaria con i repubblicani

(WASHINGTON) FACTORY contro WALL STREET: mentre inizia il conto alla rovescia per le elezioni del 2024, ma anche in vista di un potenziale default americano, Joe Biden vuole posizionarsi nuovamente come difensore dei lavoratori mercoledì.


L’80enne democratico, che intende ricandidarsi, deve parlare da un centro di formazione sindacale, per creare un contrasto con Kevin McCarthy, il presidente dei conservatori eletti alla Camera dei Rappresentanti.

Lunedì, quest’ultimo ha scelto di parlare a Wall Street per denunciare la “follia” della spesa del campo democratico e impegnarsi a tagliare la spesa.

Joe Biden si recherà nello stato vicino di Washington, nel Maryland, per incontrare stagisti che dovrebbero lavorare nella costruzione di autostrade, miniere e altri lavori pubblici.

La sua argomentazione, già consolidata, è questa: dobbiamo aumentare il carico fiscale sulle società ricche e multinazionali, al fine di finanziare grandi programmi di rigenerazione, transizione energetica e protezione sociale.

le tasse

Il democratico intende dare l’esempio: martedì ha pubblicato la sua dichiarazione dei redditi del 2022, cosa che Donald Trump, contro le consuetudini, si è rifiutato di fare. Joe Biden e sua moglie, Jill Biden, una professoressa universitaria ancora in attività, hanno guadagnato $ 579.514 l’anno scorso e hanno pagato un totale di $ 169.820 di tasse.

Il presidente Usa intende, secondo un funzionario della Casa Bianca, ricordare che «la teoria del flusso verso il basso non funziona» e chiarire che sostenere grandi patrimoni e grandi multinazionali, soprattutto riducendo le loro tasse, non ha un effetto automatico . Beneficia le famiglie a basso reddito.

La retorica non è una novità per Joe Biden: durante un viaggio in Irlanda la scorsa settimana, una volta ha sottolineato con enfasi le umili origini della sua famiglia e ha promesso di restituire ai lavoratori la loro “dignità”.

READ  Ecco i look più belli delle star del cinema sul red carpet degli Academy Awards

Ma questa volta la battaglia si fa più dura, a causa del rischio di default degli Stati Uniti. Questo scenario disastroso sarà evitato solo se i Democratici guidati da Joe Biden e i Repubblicani guidati da Kevin McCarthy raggiungeranno un compromesso sulle finanze pubbliche.

Il Congresso degli Stati Uniti deve votare regolarmente per aumentare il tetto del debito autorizzato, una lunga procedura di routine unica tra le nazioni ricche, ma i conservatori ne hanno fatto un campo di battaglia politico.

Questo famoso “tetto” di 31,400 miliardi di dollari è stato raggiunto a metà gennaio e gli Stati Uniti sono finora sfuggiti al default con misure provvisorie.

rischio finanziario

In assenza di un compromesso al Congresso, quest’estate la prima potenza economica mondiale potrebbe trovarsi davvero incapace di rispettare le scadenze, una situazione senza precedenti che comporta rischi per l’intera economia globale.

Martedì Joe Biden aveva già risposto a Kevin McCarthy.

“Non ha detto ai ricchi o ai potenti di Wall Street che era ora di pagare le loro giuste tasse”, ha detto Trump.

Ha anche chiamato il democratico Ronald Reagan, uno degli ex presidenti preferiti dagli elettori repubblicani che, secondo lui, “ha messo in guardia in modo molto diretto sulla tentazione di giocare con il debito” e che ha supervisionato lui stesso diversi aumenti di quel tetto. .

Ronald Reagan, ad esempio, disse nel 1987, che era, tuttavia, un convinto sostenitore della disciplina di bilancio: “Gli Stati Uniti hanno una responsabilità speciale, sia verso se stessi che verso il mondo, di essere all’altezza dei propri obblighi”.

Il Partito Repubblicano di oggi “non è il partito dei nostri padri. Joe Biden ha detto di nuovo.

READ  “Quando ridi del tuo nemico, ne hai meno paura.” | guerra in ucraina

Il presidente democratico critica regolarmente i conservatori per aver minato l’influenza del suo predecessore Donald Trump, che potrebbe affrontarlo di nuovo alle urne nel 2024.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *