Esortare Ottawa ad agire contro Israele ha mantenuto l’apartheid

(Ottawa) Un’organizzazione internazionale per i diritti umani chiede al governo Trudeau di agire contro i presunti “crimini contro l’umanità” del governo israeliano, che chiama lo stato di “apartheid”.


Christopher Reynolds
La stampa canadese

La richiesta di Human Rights Watch è allegata al nuovo rapporto del gruppo che accusa le autorità israeliane di discriminazione sistematica contro i palestinesi in Israele, in Cisgiordania e nella Striscia di Gaza.

Sulla base di interviste, ricerche sul campo e una revisione dei documenti del governo, il rapporto di 218 pagine ha concluso che le leggi e le politiche israeliane hanno ridotto in schiavitù i palestinesi “a causa della loro identità”, il che in alcuni casi equivale a “persecuzione e apartheid” – che costituiscono entrambe crimini contro l’umanità ai sensi del diritto internazionale.

Sappiamo che la parola “apartheid” è una parola dura. “Allo stesso tempo, l’apartheid è la realtà per molti palestinesi”, ha detto in un’intervista Farida Deif, direttore di Human Rights Watch Canada.

È tempo che il governo Trudeau si renda conto che le autorità israeliane stanno commettendo crimini contro l’umanità e che utilizzi la loro stretta collaborazione con Israele per porre fine a queste violazioni. ”

Il portavoce canadese degli affari globali Grantley Franklin ha detto che il governo federale sta esaminando il rapporto e rimane impegnato nella soluzione dei due stati al conflitto.

Il governo israeliano ha accusato Human Rights Watch di avere un “programma anti-israeliano” e ha descritto l’organizzazione con sede a New York come un “opuscolo di propaganda”.

“Ricercato: un’organizzazione per i diritti umani che è più interessata ad aiutare i palestinesi che vivono sotto la repressione di Hamas e non a demonizzare Israele”, ha detto martedì su Twitter il ministero degli Esteri israeliano.

READ  Biden ha detto che il processo a Trump potrebbe cambiare le cose

Il rapporto sostiene che il trattamento riservato da Israele ai palestinesi è coerente con le definizioni di apartheid delle Nazioni Unite e della Corte penale internazionale che includono l’intento di mantenere il controllo di un gruppo su un altro e comporta atti disumani e repressione sistematica a tal fine.

L’organizzazione fa luce sulla legge del 2018 approvata dalla Knesset che dichiara il diritto di Israele all’autodeterminazione come “unico per il popolo ebraico”. Il rapporto documenta la confisca delle terre in Cisgiordania e le politiche che impediscono la libera circolazione dei palestinesi o dei loro beni nei territori occupati.

Cita anche “una rigida legge militare”, un effettivo congelamento del ricongiungimento familiare e il rifiuto sistematico dei permessi di costruzione tra misure che spesso hanno una “legittima giustificazione di sicurezza”.

M. ha detto. “Non importa dove ti trovi rispetto alla storia, al processo di pace o ai confini, possiamo tutti vedere e concordare che il trattamento disumano dei palestinesi non deve continuare senza il controllo della comunità internazionale, Canada compreso”.io Ospite.

Ha detto che il Canada e gli altri alleati di Israele dovrebbero aggiungere condizioni alla vendita di armi, imporre sanzioni mirate ai funzionari statali e sostenere i procedimenti giudiziari presso la Corte penale internazionale.

Il procuratore della Corte penale internazionale ha aperto il mese scorso un’indagine su presunti crimini nei territori palestinesi, concentrandosi sulle azioni militari israeliane e sulla costruzione di insediamenti nelle terre catturate nella Guerra dei Sei Giorni del 1967.

Sebbene i palestinesi non abbiano uno stato indipendente, nel 2012 è stato concesso loro lo status di osservatori non membri nell’Assemblea generale delle Nazioni Unite, che ha permesso loro di aderire a organizzazioni internazionali come la Corte penale internazionale.

READ  Terremoto di magnitudo 6,9 al largo della Nuova Zelanda, allerta tsunami

Israele, che non è un membro della corte – e il Canada è uno dei 123 stati membri – ha detto che la corte non ha giurisdizione perché la Palestina non è uno stato sovrano.

Con informazioni dell’Associated Press

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *