Elezioni presidenziali 2024: non tutto è deciso per Trump

Elezioni presidenziali 2024: non tutto è deciso per Trump

La vittoria di ieri di Donald Trump su Nikki Haley nel New Hampshire conferma, se necessario, che sarà lui il candidato presidenziale del Partito repubblicano. Ma non fornisce una risposta chiara a una domanda che potrebbe determinare la sua elezione alla presidenza degli Stati Uniti.

• Leggi anche: vedere | Primarie del New Hampshire: Trump vuole più sorveglianza al confine tra Canada e Stati Uniti

Un gran numero di repubblicani e indipendenti non voteranno per lui a novembre, preferendo votare per Biden o un candidato di un terzo partito. Altri decideranno di astenersi dal voto.

Diamo un'occhiata a cosa dicono i sondaggi per cercare di capire cosa ci riserva il futuro.

Anche prima che vincesse l'Iowa, un sondaggio ha mostrato Il New York Times È emerso che Trump ha avuto meno sostegno tra i repubblicani e gli indipendenti di tendenza repubblicana (86%) rispetto a Biden tra i democratici e gli indipendenti di tendenza democratica (91%).

Secondo Axios, un numero record di americani, il 49%, ha dichiarato di essere diventato politicamente indipendente nella primavera del 2023. Tra gli elettori indipendenti, un sondaggio indica che Trump sta perdendo consensi. Biden guiderà Trump dal 50% al 38%.

Secondo Gallup, gli indipendenti sono ora il blocco elettorale dominante negli Stati Uniti. La percentuale di americani che si considerano democratici è scesa al 27%, il tasso più basso di sempre. I democratici hanno mantenuto il vantaggio per la maggior parte del tempo da quando sono iniziate le votazioni regolari nel 1991.

Chiunque invece di Trump

I media concentrano l'attenzione sui cultisti del MAGA di Trump, ma ci sono anche quelli del Partito Repubblicano Non eccellono mai Chi Trump chiama RINO (“Repubblicani solo di nome”).

READ  Migranti: Lukashenko accusa l'Unione Europea di rifiutare ogni dialogo con la Bielorussia

Un altro sondaggio ha mostrato che il 43% dei sostenitori di Nikki Haley in Iowa ha dichiarato che voterebbe per Biden invece che per Trump alle elezioni presidenziali. I repubblicani stanno lasciando il partito, disgustati dalle posizioni di Trump e dalle dichiarazioni in cui ha dichiarato di voler guidare un governo autoritario composto interamente da sostenitori di Trump come dipendenti pubblici.

Per Biden non si vince nulla

Gli elettori di Biden voteranno per lui in mancanza di qualcosa di meglio. Affronta la delusione di una parte degli elettori democratici che minacciano di votare per un candidato di un terzo partito (37%) o di restare a casa a novembre. Ha alienato alcuni sostenitori, tra le altre cose, grazie al suo sostegno incondizionato a Israele a Gaza. L'indice di gradimento di Biden è solo del 33%, peggiore del livello più basso di Trump come presidente (36%). Il livello più basso dai tempi di George Bush dal 2006 al 2008.

Solo il 31% delle donne approva che Biden lavori alla Casa Bianca, mentre il 57% di loro ha votato per lui nel 2020. Ma in un ambito Biden è 15 punti avanti rispetto a Trump: onestà e affidabilità.

Per quanto riguarda la capacità mentale di Trump e Biden, gli elettori ritengono che sia in declino per entrambi. I voti di Trump sono diminuiti di sette punti rispetto al maggio scorso, mentre i voti di Biden sono diminuiti di quattro punti.

Trump è ancora diretto verso la presidenza. Ma sembra che sempre più americani siano semplicemente stanchi delle buffonate del personaggio e del caos che provoca.

Sarà interessante vedere i risultati delle primarie repubblicane del mese prossimo nella Carolina del Sud, dove Nikki Haley è stata governatrice.

READ  Il Cremlino afferma che la consegna dei carri armati non farà che "prolungare le sofferenze" degli ucraini

Le elezioni presidenziali di novembre saranno molto vicine. Trump ha già avvertito che lui e i suoi sostenitori non accetteranno la sconfitta.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *