El Niño: verso l’estate Schnouty in Quebec?

El Niño: verso l’estate Schnouty in Quebec?

Il possibile arrivo di El Niño nell’Oceano Pacifico nel 2023 potrebbe preannunciare un’estate più fresca del solito in Quebec.

Almeno questo è ciò che ha detto il presentatore meteorologico di Meteomedia Patrick de Bellefeuil in un’intervista con Richard Martineau su QUB Radio mercoledì.

“Sappiamo di aver avuto tre anni, con La Niña che era ben consolidata, e ci ha regalato estati con buone ondate di caldo”, ha rivelato la persona che è anche esperta di cambiamenti climatici.

La Niña è caratterizzata da acque superficiali anormalmente fredde nell’Oceano Pacifico che disturbano il clima. Invece, il suo “fratello minore”, El Niño, è caratterizzato da acque superficiali più calde della media.

I modelli meteorologici ora indicano un cambiamento da La Niña a El Niño, ma l’entità di questo fenomeno non è ancora nota, ha sollevato Patrick de Bellefeuil.

“Non abbiamo ancora raggiunto il fenomeno El Niño e non ne conosciamo ancora l’intensità”, ha detto.

Gli abitanti del Quebec già scoraggiati al pensiero di un’estate fredda non dovrebbero preoccuparsi.

“Storicamente, se guardi cosa succede quando passi da La Niña a El Niño, non sembra molto bello, ma questo non significa che sarà un’estate molto fredda. Abbiamo ancora bei periodi di caldo, bei periodi di bel tempo, forse non altrettanto, la quantità di ondate di caldo a cui siamo abituati, ma non sarà un’estate da rovinare”, ha sottolineato l’esperto.

READ  Zelensky a Washington: Biden sottolinea il potenziale piano di pace

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *