Ecco i cinque parchi nazionali più pericolosi degli Stati Uniti

Ecco i cinque parchi nazionali più pericolosi degli Stati Uniti

I parchi nazionali statunitensi accolgono milioni di visitatori ogni anno, ma tra il 2014 e il 2021 vi sono morte più di 2.000 persone. Ecco i cinque parchi nazionali con il maggior numero di morti rispetto al numero di visitatori durante questo periodo, sulla base dei dati del National Park Service.

1. Parco Nazionale delle Cascate del Nord

Situato nello stato di Washington, il North Cascades National Park ha il più alto tasso di mortalità, di qualsiasi numero di visitatori, con nove decessi segnalati tra il 2014 e il 2021 (0,004%).

2. Parco nazionale e riserva del lago Clark in Alaska

Il Lake Clark National Park and Preserve in Alaska si è classificato secondo con quattro morti (con un tasso di mortalità dello 0,003%).

3. Wrangel St. Parco nazionale e riserva di Elias

Situato anche in Alaska, il Wrangell-Saint-Élie Park è il più grande parco nazionale degli Stati Uniti. E nel 2020 sono stati registrati 11 decessi, due dei quali dovuti ad animali o alla natura (0,002%).

4. Sito storico nazionale di Fort Bowie

Il sito storico nazionale di Fort Bowie è al quarto posto, con un solo decesso registrato (0,0015%).

5. Sito storico nazionale dei villaggi indiani di Knife River

Il sito storico nazionale dei villaggi indiani del fiume Naif arriva finalmente in fondo alla top five, con anche un decesso (0,0011%).

I parchi con il maggior numero di morti in totale

Lake Mead National Recreation Area, a cavallo tra Nevada e Arizona, è il parco più mortale, con 145 morti segnalate, inclusi 47 annegamenti.

Il Grand Canyon viene dopo con 97 morti in 8 anni, ma contrariamente alla credenza popolare, più della metà di quei decessi erano dovuti a una condizione medica, non a una caduta. Il caldo è spesso il fattore scatenante per gli escursionisti. Lo Yosemite Park ne ha identificati 94.

READ  "Mio marito è stato intubato in Italia e io ancora non ho il passaporto"

Tutto sommato, il Parco nazionale delle Grandi Montagne Fumose ha registrato 80 morti e il Natchez Trace Park 74, di cui 62 in incidenti stradali.

I parchi con il più alto numero di vittime hanno un tasso di mortalità dei visitatori inferiore allo 0,003% e sono spesso i parchi più visitati.

Cause di morte

Dei 2.092 decessi, 415 sono dovuti a incidenti automobilistici, 402 sono dovuti ad annegamento e 385 sono di natura medica.

Tra le cause di morte ci sono anche cadute (206), cause ambientali (91), trasporti (65), omicidi (27), avvelenamenti, interventi della polizia e altri. Si dice che cinque morti siano causate dalla natura o dagli animali. La causa della morte di 449 è ancora sconosciuta.

Una delle morti di animali è avvenuta nel 2015 a Yellowstone Park, dove una donna è stata attaccata da una femmina di grizzly, che alla fine è stata uccisa.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *