È stato rilasciato dopo 29 anni di carcere per un crimine che non ha commesso

È stato rilasciato dopo 29 anni di carcere per un crimine che non ha commesso

Un americano è stato rilasciato lunedì a New Orleans dopo aver trascorso gli ultimi 29 anni dietro le sbarre per un crimine che alla fine non ha commesso.

Un uomo di nome Patrick Brown è stato condannato nel 1994 per aver violentato la figliastra, che aveva 6 anni.

Durante il processo, la vittima non ha parlato per raccontare la sua esperienza e la giuria si è basata in gran parte su ciò che gli adulti pensavano che la ragazza avesse detto, ha detto l’ufficio del procuratore distrettuale della contea di Orleans in un comunicato stampa.

Dal 2002, sua nuora ha fatto una campagna per il rilascio di Brown e la riapertura delle indagini per trovare il “vero colpevole”.

I suoi sforzi sono finalmente stati ripagati.

“L’ufficio del procuratore generale ha condotto un’indagine approfondita e le prove sono rimaste coerenti negli ultimi 20 anni”, afferma la dichiarazione.

“Quindi abbiamo chiesto al tribunale di rettificare immediatamente questa ingiustizia”, ​​ha aggiunto.

In un’intervista alla CNN, l’avvocato del signor Brown, Kelly Orians, ha osservato che sebbene abbia accolto con favore la decisione della corte, molte domande rimangono senza risposta.

“C’è motivo di festeggiare [mais] Non compenserà mai la perdita, il dolore e il trauma che il signor Brown, sua nuora e la sua famiglia hanno subito negli ultimi tre decenni, ha affermato.

READ  La fine della democrazia americana

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *