E se i Democratici perdessero regolarmente?

Dopo aver cercato di presentare l’immagine di un presidente unificato per la maggior parte del 2021, Joe Biden sta alzando i toni nel 2022. Ha scoccato molte frecce nella direzione del suo predecessore e di molti repubblicani eletti.

come sottolineato Collega Pierre MartinIl presidente cavalcava anche un nuovo cavallo da battaglia, il cavallo della protezione della democrazia. Se scossi, oggettivamente parlando, gli attivisti democratici che si battono per proteggere il voto di minoranza ritengono che il loro presidente sia in ritardo nella mischia. Molti di loro erano assenti anche durante il suo intervento in Georgia.

Inoltre, associando negli anni ’60 gli oppositori dei progetti di legge che predilige a governatori o politici razzisti, Joe Biden ha scorticato i senatori democratici di cui aveva bisogno per ottenere la maggioranza al Senato. Non importa se il presidente ha fondamentalmente ragione, la democrazia americana sta svanendo, dirige i nemici e si isola dai potenziali alleati.

Oltre alle reazioni dei politici alla crociata del presidente, c’è un altro fatto che dovrebbe preoccupare gli strateghi del Partito Democratico nel contesto attuale. Il Partito Repubblicano potrebbe non aver nemmeno bisogno di tutta questa malsana manipolazione delle regole elettorali per prendere il potere.

Nell’edizione dell’11 gennaio Washington PostImmagina Megan McArdle Uno scenario che turberebbe il sonno degli eletti e degli elettori democratici. Nel 2024 il Partito Repubblicano può assumere il controllo della presidenza e di entrambe le Camere secondo le norme vigenti.

Dall’inizio del 21e secolo, i democratici sembrano scommettere sull’evoluzione demografica del Paese, ritenendo che nel medio e lungo termine l’inevitabile progresso dei rappresentanti delle minoranze consentirà loro di imporsi. Avete indovinato, la realtà è più complessa di così e i democratici dimenticano di tappare i loro buchi o trascurano di imparare di nuovo a parlare con l’intera popolazione.

READ  Kim afferma che la Corea del Nord dovrebbe prepararsi al "dialogo e al confronto" con Washington

Non solo i repubblicani riescono a conquistare sempre più persone di lingua spagnola, ma le divisioni interne dei democratici a volte portano a una mancanza di entusiasmo in alcuni segmenti. Un progressista frustrato non diventerà repubblicano entro il 2024, ma può scegliere di rimanere a casa, come hanno fatto nel 2016.

Biden è bloccato. Non può sperare di ripetere la vittoria del 2020 se i progressisti non agiranno, ma se lascia loro troppo spazio smorzerà il fervore dei moderati, dandogli una chance alle ultime elezioni.

Se ha bisogno di progressisti, il presidente sa bene che questo gruppo è concentrato nelle grandi città, dove i democratici sono spesso pieni di elettori. Anche in questo caso, la vittoria rischia di essere giocata in periferia, e non sarebbe una cattiva idea ricordarla a memoria anche di qualche contadino. A volte, le popolazioni rurali tornano nel Partito Repubblicano semplicemente perché i Democratici se ne sono dimenticate.

Dato che siamo all’inizio dell’anno elettorale, i sondaggi stanno raddoppiando, per la corsa più interessante del Congresso e per il tasso di soddisfazione sul lavoro di Joe Biden. Ci sono poche buone notizie per i Democratici. Le possibilità di perdere la maggioranza in entrambe le camere sono reali e Biden si sta trattenendo ancora di più con un indice di gradimento affamato del 33%.

Sebbene sia vero che le elezioni di medio termine sono raramente favorevoli al partito che possiede la Casa Bianca, e le cose potrebbero ancora migliorare in modo significativo nelle elezioni presidenziali del 2024, i Democratici hanno molto di cui preoccuparsi.

Anche nella maggioranza, i democratici sono ancora spesso riluttanti a reprimere il dissenso o ad approfittare del loro potere. Che siano desiderosi di elevare il profilo dei protettori delle fondazioni, o restii a rifiutare qualsiasi approccio bipartisan, i democratici si rifiutano di rivedere le complesse procedure del Senato per porre fine agli ostacoli sistemici, quando “ne avevano due perfetti. Anni per operare nonostante le divisioni interne.

READ  Italy faces a political crisis amid a pandemic

Se non posso prevedere il futuro, sono convinto almeno di una cosa. Mentre i democratici esitano e litigano tra loro, i repubblicani devono solo chinarsi per raccogliere i frutti maturi. Siate convinti che una volta eletti sapranno approfittare di questa maggioranza e che agiranno da dove si erano fermati i democratici.

Anche se hanno già avviato processi per politicizzare il processo elettorale in diversi stati chiave e lavorare per controllare o limitare la partecipazione delle minoranze, pensi che i repubblicani si fermeranno lungo la strada quando saranno la maggioranza a Washington? non me.

La rappresentanza al Senato e al Collegio Elettorale conferisce infatti importanti vantaggi ai repubblicani; Evita di lasciare che manipolino il resto del processo a loro favore. Se i Democratici perdono “su base regolare”, con le regole attuali, potrebbero trovare il futuro molto cupo.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.