È morto dopo una lite per un parcheggio

È morto dopo una lite per un parcheggio

È morto dopo una lite per un parcheggio

È morto nella suite di primo piano un uomo di 61 anni che riceve il visto da parte dell'autista per rimuovere una controversia riguardante lo spazio della stazione di Brooklyn, nella città di New York.

L'incidente è avvenuto intorno alle 20:30 di sabato vicino a una stazione di servizio, ha riferito il New York Post.

I due uomini avrebbero litigato quando un pugno del camionista avrebbe fatto cadere a terra il 61enne, provocandone la morte.

I primi soccorritori hanno trasportato l'uomo in ospedale, dove è stato dichiarato morto.

Un amico della vittima, che lo ha identificato come Carlisle Thomas, ha detto al New York Post che quest'ultimo abita proprio accanto alla stazione di servizio e che a volte utilizza temporaneamente il parcheggio adiacente.

Secondo quanto riferito, ha ricevuto una chiamata che lo avvisava che la sua auto stava per essere rimossa.

Quando ha chiesto all'autista del carro attrezzi di non spostare la sua auto, quest'ultimo gli avrebbe dato un pugno in faccia.

La polizia ha arrestato l'autista del camion, che rimane in custodia in attesa di accuse formali, secondo il Dipartimento di Polizia di New York.

READ  Biden mette in guardia Putin contro l'uso di armi chimiche in Ucraina

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *