È arrivato a Roma il corpo dell’ambasciatore italiano ucciso in un attentato

Franceinfo

Video. ‘Sposata forzatamente’: Julia è fuggita dall’Arabia Saudita per vivere libera

“Ho pianto e ho detto che era un mostro, che non volevo stare con lui, che ero sposato con la forza. E loro hanno detto: ‘No, non preoccuparti, non preoccuparti. Resta a casa il prossimo porta lì. “” Il 15 agosto 2014, Julia è atterrata a Rawasi con l’uomo che aveva sposato per alcuni mesi. “Vado con lui a Parigi per la luna di miele. Non voglio proprio stare con lui, è una persona anziana e violenta “, dice Julia. Quando va a ritirare le valigie, Julia si rivolge alla polizia all’aeroporto e chiede loro come ottenere asilo in Francia. In quel momento, mi sento davvero molto, molto libero. Non so come avere la forza per farlo. Sono qui. Questa è la mia nascita. Julia a Pruitt. Julia non ha mai sentito parlare del suo ex marito e non è mai tornata in Arabia Saudita, nonostante le richieste della sua famiglia. Racconta la sua storia in “The Fugitives”, un’indagine di Helen Cottard su donne saudite che hanno deciso di lasciare il loro paese ed essere sorvegliate da uomini. “In Francia, qui, ho il diritto di uscire, indossare quello che voglio e ho una voce. È la mia voce, la mia parola, il mio discorso. Li scelgo, ogni parola esce dalla mia bocca. Parlo con gli uomini, e sto cercando un lavoro, da solo “.

READ  Karimi fa valzer pregiudizi sul video musicale di "Chi ci talia?"

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *