Due persone sono morte negli scontri nella regione russa di Kursk negli attacchi ucraini a Belgorod

Due persone sono morte negli scontri nella regione russa di Kursk negli attacchi ucraini a Belgorod

Giovedì si sono verificati combattimenti nella regione russa di Kursk tra le forze russe e i combattenti filo-Kiev, mentre una nuova ondata di attacchi di droni ha preso di mira la vicina regione di Belgorod, uccidendo almeno due persone, secondo le autorità russe.

• Leggi anche: Russia: Nuovo attacco di droni a un sito energetico e Putin accusa Kiev di voler compromettere le elezioni

• Leggi anche: I combattenti russi fedeli all’Ucraina attaccano le regioni di confine della Russia

Queste incursioni armate e attacchi aerei sono aumentate negli ultimi giorni e arrivano mentre i russi sono chiamati alle urne, da venerdì a domenica, per le elezioni presidenziali che garantiranno la rielezione di Vladimir Putin.

La Guardia nazionale russa, Rosgvardia, ha dichiarato che sta combattendo al fianco delle guardie di frontiera e dei soldati “per contrastare un attacco di gruppi ostili di disinformazione vicino alla città di Tyukino nella regione di Kursk”.

Martedì ci sono stati attacchi contro questo villaggio di confine da parte di unità provenienti dall'Ucraina che affermavano di essere composte da russi anti-Cremlino. Mosca ha affermato di averli respinti e di aver eliminato gli aggressori.

I combattenti russi fedeli a Kiev “non rinunciano ai loro tentativi di penetrare nel nostro territorio vicino al villaggio di Tyutkino.” Da parte sua, il governatore regionale Roman Starovoit ha osservato che le forze russe “non hanno permesso loro di farlo e lo faranno”. Non lasciare che lo facciano.

Anche il Russian Freedom Corps, uno dei gruppi dietro i precedenti raid armati, ha avvertito i residenti.

In un nuovo messaggio di giovedì, questi aggressori si sono impegnati a “liberare le regioni russe di Belgorod e Kursk” dal regime di Vladimir Putin e hanno invitato i governatori a “emettere ordini per evacuare i civili senza indugio” da queste regioni.

READ  Come rallentare il declino della memoria?

Nel frattempo, da diversi giorni, gli attacchi di droni aumentano nelle regioni frontaliere della Russia, ma anche a centinaia di chilometri dal fronte, e Kiev ha promesso di portare la battaglia in territorio russo in risposta ai bombardamenti che l'Ucraina subisce da due anni. Più di due anni.

Prende di mira in particolare la regione di Belgorod e la sua omonima capitale. Giovedì le autorità hanno registrato l'uccisione di due civili e il ferimento di altri nove dopo attacchi diurni e notturni.

Il governatore Vyacheslav Gladkov ha pubblicato foto che mostrano veicoli ed edifici carbonizzati con le finestre rotte.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *