Dobbiamo tenere testa a Vladimir Putin, giudicando un ex diplomatico

“L’Europa e i paesi alleati devono indossare i pantaloni! È tempo di proteggere lo spazio aereo dell’Ucraina”, ha detto martedì a QUB Radio un ex diplomatico canadese.

Louise Bliss afferma che l’Ucraina ha dimostrato alla Russia di potersi difendere. Di conseguenza, Vladimir Putin è rimasto bloccato secondo lei.

“Sta tornando alle sue vecchie abitudini di usare azioni che consideriamo crimini di guerra. Attaccare le infrastrutture civili è un crimine di guerra”, ha detto.

L’ex diplomatico ha sostenuto che non si dovrebbe diventare insensibili a questi “atti barbari” e che la NATO dovrebbe agire e proteggere i civili.


“Penso che se dichiariamo ufficialmente, per motivi umanitari, che proteggeremo le infrastrutture civili ucraine, il Cremlino potrebbe non continuare a bombardare l’Ucraina orientale”, ha spiegato il portavoce.

Lo specialista ritiene che sarebbe di moda per il presidente Putin percepire la no-fly zone come una provocazione.

La signora Blaise ha commentato: “Sarebbe stato molto meglio se fosse stato visto in quel modo!”

“Non è assolutamente in grado di combattere la NATO, è chiaro ed è stato dimostrato”, ha affermato.

Louise Blaise ricorda che le armi nucleari sono ancora una vera paura, ma crede che non sia una reale possibilità per Putin e che non sia nelle condizioni di usarle.

Ha spiegato che l’Ucraina ha il diritto di difendersi e di chiedere aiuto alla Nato “anche se ciò significa abbattere un aereo russo”.

L’ex rappresentante delle Nazioni Unite afferma che non agendo “stiamo solo rimandando il confronto psicologico con Putin” e che “più lo rimandiamo, più i civili perderanno la vita”.

La signora Bliss chiede un’azione rapida da parte della NATO e sostiene che devono tenere testa a Vladimir Putin.

READ  L'unica clinica per aborti del Nord Dakota diretta in Minnesota

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.