Dichiarazioni fiscali | La Corte Suprema infligge ancora un’altra battuta d’arresto a Trump

(New York) Donald Trump dovrà consegnare i suoi documenti contabili al procuratore generale di New York: la Corte Suprema lunedì ha respinto un nuovo tentativo dell’ex presidente degli Stati Uniti di evadere e ha riaperto un’indagine penale che lo mette in pericolo, fino alla fine del mandato. Un atto d’accusa.




La vittoria di Catherine
France Media

In risposta a una domanda dell’ex avvocato di New York, la Corte Suprema ha rifiutato, senza commenti o opinioni dissenzienti, di ribaltare la decisione di un giudice federale che aveva ordinato a Mazars Accounting di presentare otto anni di tasse e dichiarazioni bancarie all’avvocato di Manhattan Cyrus Vance che li richiedeva da mesi.

La Corte Suprema, che ora ospita la maggioranza dei giudici conservatori, aveva già ordinato a Donald Trump nel luglio 2020 di inviare questi documenti al procuratore generale. Ma gli avvocati del miliardario l’hanno chiamata di nuovo per contestare la portata dei documenti richiesti.

Cyrus Vance ha risposto brevemente in una dichiarazione: “Il lavoro continua”.

La sua indagine è condotta a porte chiuse davanti a un gran giurì e l’avvocato democratico non ha effettivamente rilasciato alcuna dichiarazione pubblica riguardo ai suoi progressi. Nessuno sa quando finirà, o se porterà a un processo, che sarà il primo per un ex presidente degli Stati Uniti.

Donald Trump ha lasciato New York definitivamente per stabilirsi nel suo club a Maralago, in Florida, dopo aver lasciato la Casa Bianca il 20 gennaio,

L’indagine inizialmente si è concentrata sui pagamenti effettuati, prima delle elezioni presidenziali del 2016, a due delle amanti del presunto miliardario, e l’indagine sta ora esaminando anche potenziali accuse di frode fiscale, frode assicurativa o frode bancaria, secondo documenti depositati in tribunale.

READ  Un cognac del 1777 all'asta

Secondo i media statunitensi, gli investigatori hanno recentemente intervistato i dipendenti della Deutsche Bank – il finanziatore di Donald Trump e della sua holding, la Trump Organization – e il suo assicuratore, Aon.

Hanno anche intervistato nuovamente l’ex avvocato personale di Donald Trump Michael Cohen, che è attualmente agli arresti domiciliari e sta scontando una pena detentiva di tre anni emessa alla fine del 2018. Ha detto al Congresso che Trump e la sua azienda stanno gonfiando o riducendo artificialmente il valore dei loro beni. . , Per ottenere prestiti bancari alternativamente o per ridurre le loro tasse.

“Witch Snipe”

Se questi sospetti sono corretti e Trump viene incriminato, sottoporranno l’ex presidente a una potenziale reclusione.

A differenza dei crimini federali, un presidente degli Stati Uniti non può perdonare le violazioni delle leggi statali, anche se Joe Biden vorrebbe evitare di alimentare le tensioni politiche.

L’avvocato democratico dello Stato di New York Letitia James sta anche indagando sulle accuse di frode bancaria e assicurativa in procedimenti civili.

Donald Trump non ha risposto immediatamente alla decisione della Corte Suprema lunedì. Ma ha descritto l’indagine sul passato come “la peggiore caccia alle streghe nella storia degli Stati Uniti”.

Rompere con una tradizione consolidata da quando Jimmy Carter, l’ex sviluppatore immobiliare e star dei reality, non ha pubblicato le sue dichiarazioni dei redditi.

Prometteva spesso di farlo, ma non lo fece mai, citando la necessità di attendere la fine dell’audit dell’amministrazione fiscale. I suoi avvocati hanno continuato a combattere in tribunale per ritardare la scadenza.

Nel settembre 2020, il New York Times, dopo aver ottenuto quasi due decenni di documenti fiscali, ha pubblicato un’importante indagine che indicava che l’attività del miliardario aveva subito enormi perdite e lo aveva portato a ingenti debiti.

READ  Ancient coffins, burial sites and a funerary temple were discovered in the Saqqara cemetery

Secondo il quotidiano, Donald Trump ha evitato di pagare le tasse federali per 11 anni su 18 anni di archivi ottenuti, pagando solo $ 750 nel 2016 e nel 2017.

Oltre a questa indagine del signor Vance, l’ex presidente 74enne – che è stato recentemente assolto dal Senato degli Stati Uniti dopo il processo di impeachment per istigazione alla rivolta per l’attacco del 6 gennaio al Campidoglio – deve affrontare serie sfide. Le misure.

La maggior parte dei casi contro di lui si svolgono nei tribunali civili.

Tuttavia, all’inizio di febbraio, il procuratore generale della Georgia ha annunciato l’apertura di un’indagine preliminare sui “tentativi di influenzare i processi elettorali in Georgia”, uno stato chiave in cui Donald Trump ha aumentato la pressione sui funzionari elettorali per contestare la sua sconfitta alle elezioni presidenziali.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *