Chi è lo Tsadkan Gebretensae responsabile delle vittorie dell’offensiva del Tigray?

Pubblicato in:

L’uomo che dal novembre 2020 guida l’offensiva militare della ribellione del Tigrino contro l’Esercito federale e i suoi alleati si chiama Tsadkan Gebretensae. Secondo molti osservatori, è l’uomo principale del successo militare degli ultimi mesi. ma dopo” militare eccezionale “, che era capo di stato maggiore dell’esercito etiope quando il partito Tigray era al potere ad Addis Abeba, è anche un laureato di alto rango”. calmo e premuroso ».

Era già al comando Esercito del Fronte di Liberazione Popolare del Tigray. Quando sono entrato ad Addis Abeba, è stata dichiarata una città aperta, per rovesciare il dittatore Mengistu nel maggio 1991. Era anche il comandante dell’esercito etiope durante la guerra contro l’Eritrea tra il 1998 e il 2000. Il famoso generale Tsadkan Gebritensai è oggi un breve, uomo calvo, tondo, 68 anni, ma è in guerra da cinquant’anni.

Nato nelle montagne di Rechurch, negli altopiani del Tigray, ha abbandonato giovanissimo gli studi di biologia, nel 1976, per unirsi alla ribellione contro la giunta del Derg che aveva appena rovesciato l’imperatore Haile Selassie, insieme al suo compagno di liceo Melis Zenawi. Ha poi scalato i ranghi per prendere il comando dei 100.000 combattenti della resistenza nel TPLF e della sua brigata meccanizzata, che nulla poteva finalmente fermarlo.

È diventato Capo di Stato Maggiore dell’Esercito dopo che il Fronte di Liberazione Popolare del Tigray ha preso il potere nel 1991, lo epura, lo riorganizza e lo conduce in trincea contro l’Eritrea, durante la devastante guerra in cui gli ex alleati sono stati consegnati ai tempi delle forze armate. La mandò anche a compiere operazioni di pugni in Somalia e Sudan, fino al suo licenziamento nel 2001 da parte del suo ex compagno divenuto primo ministro: i due uomini si separarono, dopo che il generale Tsadakan aveva insistito per marciare nella capitale eritrea Asmara, cosa che Meles rifiutò. .

READ  Osservazione militare Gli Stati Uniti non torneranno al trattato "Cieli aperti"

Accoglie con favore l’arrivo di Abi Ahmed prima di essere deluso

Allora fallo traversata del deserto ‘, ostracizzato dai suoi ex compagni e impiegato dal governo britannico, dalle Nazioni Unite o dal Sud Sudan come consigliere per gli affari militari. Quando il primo ministro Abiy Ahmed è stato chiamato al potere nel 2018, ha ricevuto la buona notizia, prima di essere deluso un anno dopo, dicendo che il nuovo primo ministro” non pericoloso «Nella sua disponibilità a negoziare con i Tigray.

Nel novembre 2020, quando la guerra è diventata inevitabile, ha messo da parte le sue riserve sui suoi ex compagni del TPLF per trasferirsi di nuovo nella boscaglia. Alla fine prese il comando delle forze ribelli del Tigray, chiamate anche “Forze di difesa del Tigray”, che In avvicinamento alla capitale, Addis Abeba oggiDopo un anno di combattimenti incredibilmente feroci.

“Uno dei migliori strateghi in Africa”

ma questo ” militare eccezionale “, come lo descrive chi lo conosce, non sono solo” Uno dei migliori strateghi della sua generazione in Africa Secondo il ricercatore Alex de Waal della World Peace Foundation. È anche un uomo d’affari, fondatore e proprietario di una famosa fabbrica di birra e di una fattoria orticola nella sua regione natale.

Ha inoltre conseguito diversi diplomi in rinomate università in diritto internazionale e commerciale. Uno dei suoi ex professori lo descrive come un uomo”. Silenzioso, premuroso, attento, quasi timido, di mentalità aperta, ma dentro d’acciaio ».

Leggi anche: Etiopia: Twitter e Facebook prendono provvedimenti contro l’incitamento all’odio

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *