Biden vara la legge di bilancio, per evitare la paralisi dello Stato americano

Biden vara la legge di bilancio, per evitare la paralisi dello Stato americano

Sabato Joe Biden ha emanato la legge statunitense sui finanziamenti statali, in vigore fino alla fine di settembre, che il Congresso ha approvato poche ore fa, impedendo così alla prima potenza mondiale di paralizzare i propri servizi pubblici (“lockdown”).

• Leggi anche: Joe Biden, salvato…o distrutto dai Kennedy

• Leggi anche: La società mediatica di Trump si pubblicherà in borsa e miliardi lo stanno aspettando

Il presidente degli Stati Uniti ha dichiarato in una nota: “Questa legge bipartisan che ho appena firmato consente al governo di continuare a governare, investire nel popolo americano e rafforzare la nostra economia e la sicurezza nazionale”.

Nella notte tra venerdì e sabato, il Senato a maggioranza democratica ha consentito il passaggio di una fatidica scadenza di mezzanotte che avrebbe dovuto innescare questa paralisi chiamata “arresto”. Ma i senatori hanno concordato l’approvazione definitiva di questa legge finanziaria da 1.200 miliardi di dollari.

Il leader della maggioranza democratica al Senato, il rappresentante eletto Chuck Schumer di New York, ha accolto con favore la sessione, dopo ore di intensi negoziati con i funzionari eletti repubblicani, dicendo: “Non è stato facile, ma ne è valsa la pena”.

Prima dell’approvazione definitiva del testo ha aggiunto: “È positivo per gli americani che abbiamo raggiunto un accordo”.

Questo piccolo ritardo non dovrebbe avere alcun impatto significativo sulle amministrazioni statunitensi che potrebbero essere a rischio di essere private dei finanziamenti a causa del mancato raggiungimento di un accordo.

Un anno di caos

Questi sviluppi dell’ultimo minuto rappresentano un rischio più che significativo per gli Stati Uniti e illustrano il caos nel Congresso americano.

Nell'ultimo anno, l'organizzazione ha licenziato uno dei suoi leader, non è riuscita a inviare denaro in Ucraina ed ha evitato solo per un pelo la bancarotta della principale potenza economica mondiale.

READ  Haiti | La vedova del presidente assassinato ha testimoniato in un'inchiesta giudiziaria

Venerdì mattina, il voto sul bilancio federale dello Stato alla Camera dei Rappresentanti, che avrebbe dovuto approvare anche questo testo, è stato teatro di sviluppi sorprendenti.

Pochi minuti dopo il voto, la funzionaria eletta Marjorie Taylor Greene, vicina a Donald Trump, ha annunciato di aver presentato una richiesta per licenziare il presidente della Republican Foundation Mike Johnson, che ha accusato di “tradimento”.

Una manciata di funzionari eletti conservatori ha fortemente criticato il candidato repubblicano, in carica da ottobre, per aver fatto troppe concessioni di bilancio ai democratici.

“Abbiamo bisogno di un nuovo presidente”, ha detto ai giornalisti la funzionaria eletta, nota per le sue avventure, provocazioni e dichiarazioni offensive.

Questa trasformazione del teatro ha anche un che di déjà vu.

L’ex leader repubblicano della Camera Kevin McCarthy è stato messo sotto accusa solo pochi mesi fa in uno scenario molto simile.

Mike Johnson sarà il secondo leader repubblicano a sopportare il peso dei negoziati sul bilancio?

La tensione che circonda l’adozione di queste leggi di bilancio è tale che finora gli Stati Uniti non sono riusciti ad adottare alcun bilancio per il 2024, una situazione che nessun’altra grande economia globale si trova ad affrontare.

Invece, hanno lavorato per diversi mesi, e poi i mini-budget sono scaduti dopo poche settimane, il che è stato un grattacapo per i dipartimenti governativi statunitensi.

Taglio dei fondi all'UNRWA

La legge, recentemente approvata, proroga il bilancio americano fino alla fine dell’anno fiscale, ovvero al 30 settembre.

Questo testo di 1.012 pagine, frutto di negoziati molto intensi, prevede misure che potrebbero avere forti ripercussioni all'estero.

READ  L'assassinio di Jamal Khashoggi | Il principe ereditario saudita scappa dal processo americano

Il testo vieta quindi qualsiasi finanziamento diretto degli Stati Uniti all'agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati palestinesi, UNRWA, che è al centro di polemiche da quando, a fine gennaio, Israele ha accusato di coinvolgimento 12 dei suoi circa 13.000 dipendenti a Gaza. nelle operazioni terroristiche… Il sanguinoso attentato compiuto da Hamas il 7 ottobre.

La legge prevede anche centinaia di milioni di dollari per Taiwan, ma non rilascia alcun finanziamento per l'Ucraina, mentre la busta per Kiev è oggetto di trattative separate.

Questa circostanza è stata bloccata dai repubblicani di Donald Trump che vogliono subordinarla alla questione dell'immigrazione negli Stati Uniti – punto caldo della campagna presidenziale – mentre il presidente Biden sabato ha avvertito entrambe le camere del Congresso: “Il lavoro non è finito Ancora.”

“La Camera deve approvare ulteriori disposizioni bipartisan sulla sicurezza nazionale per promuovere i nostri interessi di sicurezza nazionale. Il Congresso deve approvare un accordo bipartisan sulla sicurezza delle frontiere [du Mexique]“È la riforma più dura e più giusta degli ultimi decenni”, ha affermato il leader democratico in una nota.

Il testo approvato prevede anche diverse disposizioni non necessariamente legate al bilancio, come il divieto alle ambasciate americane di issare la bandiera arcobaleno, che è lo standard della comunità LGBT+, contrariamente a quanto alcuni sono abituati a fare a volte durante il “Pride Month”. .” .

Il primo testo, adottato il 9 marzo, ha permesso di completare un’altra parte del bilancio 2024.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *