Biden dice che vuole una “dura concorrenza” con la Cina, ma senza lottare

Joe Biden ha avvertito in un’intervista trasmessa domenica che la rivalità tra Stati Uniti e Cina assumerà la forma di una “concorrenza intensa”, sottolineando di voler evitare un “conflitto” tra le due maggiori potenze mondiali.

Leggi anche: Biden fa della difesa delle minoranze sessuali un punto centrale della sua diplomazia

Leggi anche: Processo per la storia: processo di Trump al Senato per l’assalto a Capitol Hill

Il presidente degli Stati Uniti ha dichiarato di non aver ancora parlato con la sua controparte cinese Xi Jinping, ma ha chiarito che “non aveva motivo per non contattarlo”.

“È molto difficile”. Joe Biden ha aggiunto, secondo estratti pubblicati dalla CBS, di questa intervista: “Non ha, e non lo dico come una critica, è solo un dato di fatto, e non ha un minimo di democrazia in it. ”Che andrà in onda per intero nel periodo successivo a mezzogiorno.

La Cina è vista all’unanimità a Washington come il principale avversario strategico degli Stati Uniti e la sua principale sfida sulla scena internazionale.

Tuttavia, il nuovo presidente degli Stati Uniti è rimasto estremamente vago sulla questione durante il suo primo discorso di politica estera giovedì. Ha promesso di “essere puntuale con il progresso dell’autoritarismo, in particolare le crescenti ambizioni della Cina”.

Si è impegnato, senza spiegare come, a “affrontare le violazioni economiche della Cina” e “le sue azioni aggressive”, ea difendere i diritti umani, mentre lavorava con Pechino “quando è nell’interesse dell’America”.

Dopo aver insistito sulla CBS per dire di più sulle sue intenzioni, Joe Biden ha detto che voleva “concentrarsi sulle regole internazionali”.

Ha detto: “Non lo tratterò come Trump”. “Non dovremmo avere un conflitto. Ma ci sarà un’intensa concorrenza”, ha aggiunto, sottolineando di conoscere Xi Jinping “abbastanza bene” da ottenere, come vice presidente di Barack Obama tra il 2009 e il 2017, “24-25 ore”. Colloqui privati ​​con lui. “

READ  La morte inspiegabile di 9 escursionisti: mistero risolto?

Il confronto tra i due Paesi ha fatto nascere una nuova Guerra Fredda sotto la presidenza di Donald Trump, nonostante l’ambivalenza di quest’ultimo, che inizialmente ha concentrato il suo attacco sul fronte commerciale pur mostrando la sua “amicizia” con Xi Jinping, prima di lui linee successive. Dietro la linea dura del suo Segretario di Stato, Mike Pompeo.

Da parte sua, il presidente cinese ha avvertito alla fine dello scorso gennaio che una “nuova guerra fredda” avrebbe portato, secondo lui, a un “vicolo cieco”.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *