Audrey McManiman conquista il suo primo podio

Audrey McManiman ha celebrato il suo ritorno alle competizioni vincendo la prima medaglia di Coppa del Mondo della sua carriera sabato al Ritteralm Theatre in Austria. Il Quebec è salito sul terzo livello del podio al termine della finale di pattinaggio artistico.

“È pazzesco! Sono molto contento della mia prestazione. È stata una giornata fantastica e una settimana fantastica, sono davvero orgoglioso del risultato”, ha detto McManiman dopo aver preso il bronzo.

Solo la britannica Charlotte Banks e l’italiana Michela Mooli sono riuscite a superare McManaman nella Grand Final, che è stata costante per tutta la giornata. È stata la più veloce della sua competizione nei quarti di finale prima di finire seconda in semifinale.

“In semifinale è stato più difficile, sono quasi caduto qualche volta, sono riuscito a stare davanti alla mia sorpresa nonostante i piccoli errori. In finale ero al via, ho mantenuto la calma e ho lasciato che gli altri litigassero davanti Ho colto l’occasione per sorpassare per intrufolarmi in posizione il terzo.

In passato, Audrey McManiman non avrebbe fatto la Super Final nel crossover di skateboard. Il suo miglior risultato è stato ottenuto ai Mondiali di Krasnoyarsk a gennaio, dove è arrivata sesta.

Giovedì, il pattinatore 27enne è arrivato quarto dopo le qualifiche. Una sistemazione soddisfacente per lei, ma che lasciava margini di miglioramento.

“Le qualifiche sono andate meglio di quanto mi aspettassi. Anche in questo caso ho commesso degli errori, ma la mia tavola si è rotta. L’atleta di Saint-Ambroise de Kildare ha spiegato che avrebbe potuto fare meglio dopo, ma è stato molto motivante fare bene fin dall’inizio della concorrenza.

READ  Grazie al dio della pioggia

Di ritorno da Pechino dopo i primi Giochi Olimpici della sua carriera, Audrey McManiman ha prima recuperato il tempo perso con i compiti e poi ha ripreso ad allenarsi. Tuttavia, le cose si sono complicate quando si è infortunata alla caviglia. Ha ammesso di aver paura che la sua ferita l’avrebbe ferita durante il fine settimana.

“Ho saltato diverse lezioni, quindi ho sfruttato il mio tempo in Quebec per recuperare il ritardo. 15 giorni fa mi sono gravemente infortunato alla caviglia e riuscivo a malapena a camminare. I fisioterapisti mi hanno davvero aiutato e grazie in parte a loro sono stato in grado di salire sul podio oggi (sabato)”.

Tra gli uomini, Elliot Grunden è arrivato quarto e ultimo nella finale juniores e ottavo assoluto. Era arrivato quarto nella sua ondata in semifinale.

L’italiano Lorenzo Sumareva ha battuto l’austriaco Jakob Dusky e lo svizzero Kali Kobelt nella Grand Final.

Grundin si è ritrovato al primo posto nei playoff giovedì in rotta verso i playoff.

McManiman e Grondin rivolgeranno ora la loro attenzione a Veysonnaz, in Svizzera, per l’evento finale della stagione di snowboard in programma domenica prossima.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.