Atletica | La stampa italiana saluta “Dei dell’Olimpo”

(Roma) Lunedì la stampa italiana ha salutato gli “dei dell’Olimpo” dopo che una doppia vittoria nell’atletica leggera ha portato sul gradino più alto del podio il velocista Lamont Marcel Jacobs e il saltatore in alto Gianmarco Tampere.


“Nessuno è più veloce, mai fatto”, il titolo quotidiano di lunedì Profeta, sotto i volti luminosi di Jacobs e Tampere, medaglia d’oro olimpica di domenica nei 100 metri e nel salto in alto.

Tutti i giornali italiani hanno celebrato queste storiche vittorie, stampa Citando “Gods of Olympus” con enormi immagini di atleti in prima pagina.

Con un record europeo di 9,80 secondi, Jacobs, lo sconosciuto che non aveva mai corso per meno di 10 secondi prima di quest’anno, ha seguito Usain Bolt diventando il campione olimpico nei 100 metri.

Timbery ha condiviso la sua medaglia d’oro con il Qatar Muataz Issa Barshim, dopo aver salito 2,37 metri.

Dopo la vittoria di Jacobs, i due italiani si sono scambiati un felice abbraccio, foto andata in onda lunedì in televisione.

Queste due vittorie coronano un’estate vittoriosa all’insegna dello sport per l’Italia, che il mese scorso ha vinto gli Europei di calcio.

La vittoria degli Azzurri agli Europei in Italia è stata celebrata come un nuovo inizio per il Paese colpito dalla pandemia di coronavirus.

Il tecnico Roberto Mancini ha reso omaggio domenica ai vincitori delle Olimpiadi, scrivendo su Twitter: “Ragazzi siete la storia. Tutte le medaglie di queste Olimpiadi sono fantastiche. Forza Italia”.

All’inizio di domenica, l’intera classe politica italiana, dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella (a sinistra) a Giorgia Meloni, leader del partito di opposizione Fratelli d’Italia (all’estrema destra) ha festeggiato la vittoria degli atleti italiani.

READ  Mignolet ride di Messi

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *