Assalto al Campidoglio | La giustizia degli Stati Uniti vuole ascoltare la testimonianza di Mike Pence

(Washington) Diversi media statunitensi hanno riferito mercoledì che il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti vuole interrogare l’ex vicepresidente di Donald Trump, Mike Pence, come parte dell’indagine sugli sforzi del miliardario repubblicano per cambiare i risultati delle elezioni presidenziali del 2020.


Da parte sua, il signor Pence valuterà la richiesta di testimoniare, secondo fonti che ha incontrato Il New York Times Cnn.

Il procuratore generale Merrick Garland la scorsa settimana ha nominato un procuratore speciale per indagare in modo indipendente sull’ex presidente, che ha annunciato la sua candidatura per le elezioni del 2024.

Questo procuratore indipendente sta ora sovrintendendo a due indagini separate condotte dal sistema giudiziario federale per un periodo di mesi. Il primo si concentra sugli sforzi di Donald Trump per sfidare la sua sconfitta presidenziale del 2020, fino all’attacco dei suoi sostenitori al Campidoglio il 6 gennaio 2021, quando il suo rivale democratico, Joe Biden, è stato certificato vincitore.

La seconda riguarda la gestione da parte dell’ex presidente dei documenti segreti che dovrebbero essere archiviati dopo la sua uscita dalla Casa Bianca.

Tuttavia, il procuratore speciale sarebbe responsabile solo dell’emissione di una raccomandazione sull’opportunità o meno di incriminare Donald Trump, e spetterebbe al procuratore generale decidere.

La richiesta della giustizia americana a Mike Pence, che non è stato ancora formalmente chiamato a comparire come testimone, precede la nomina del procuratore generale indipendente, secondo Il New York Times.

L’ex presidente repubblicano aveva pubblicamente fatto pressioni sul signor Pence affinché non certificasse i risultati delle elezioni del 6 gennaio 2021.

Mike Pence ha definito le azioni “irresponsabili”, ma ha comunque rifiutato di essere ascoltato durante le indagini della Camera sull’attacco al Campidoglio.

READ  Sebbene sia stato assolto, Trump è "responsabile" dell'attacco a Capitol Hill, dice McConnell

E secondo Il New York Times.

Donald Trump potrebbe tentare di impedire al suo ex vicepresidente di testimoniare brandendo il potere esecutivo per mantenere segrete le sue comunicazioni, come ha cercato di fare con altri funzionari chiamati a testimoniare nell’inchiesta federale.

You May Also Like

About the Author: Rico Alfonsi

"Appassionato pioniere della birra. Alcolico inguaribile. Geek del bacon. Drogato generale del web".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.